Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 03 Marzo 2021

Cena al buio, la prima iniziativa dell'Unione Italiana Ciechi

DSCN9501

 

E’ stato per tutti un momento emozionante e al tempo stesso divertente. Autorità e giornalisti, ieri sera, allo stesso tavolo per la prima “Cena al buio” realizzata a Ragusa sotto l’egida dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti “G. Fucà” e con l’organizzazione esecutiva di Best Memories. Il Comune ha offerto un sostegno economico, la Provincia un patrocinio e poi tanti sponsor privati, a partire dalla Banca Agricola Popolare di Ragusa, si sono avvicinati all’iniziativa, la prima di una serie che si svolgeranno coinvolgendo i club service, i gruppi, le associazioni, le comitive con l’intento anche di raccogliere fondi da destinare alla realizzazione di un’aula informatica per non vedenti. Annullato il senso della vista, nella sala completamente al buio, le autorità (sindaci, assessori, deputati) e i giornalisti presenti hanno avuto la possibilità di acuire gli altri sensi, dal gusto all’olfatto, dall’udito al tatto, assaporando i prelibati piatti del menù “segreto”, tutto dedicato ai prodotti del territorio, preparati sapientemente dagli chef del Domus Aurea Resort, che con grande impegno si è subito messo a disposizione per l’organizzazione delle cene al buio, predisponendo il totale oscuramento di una delle sale. Piatti da assaggiare ma anche da “ascoltare” perché sono stati riprodotti i suoni della campagna iblea registrati presso alcune fattorie. Guidati dalla voce narrante dell’attore ragusano Giuseppe Marrone, gli ospiti sono stati accompagnati al proprio posto da quattro non vedenti (Enzo Gueli, Caterina Speranza, Rossella Migliore, Nicola Coppoletta) che, proprio in occasione della particolare cena, si sono trasformati in camerieri dopo appositi momenti di formazione.

DSCN9482

 

A portare il saluto dell’Uic di Ragusa è stato il presidente, il maestro Giovanni Arestia, che ha sottolineato la valenza dell’iniziativa tesa ad avviare dei percorsi multisensoriali e a comprendere meglio la vita quotidiana dei non vedenti. Per seguire tutti gli aggiornamenti è stata creata una pagina facebook “Cena al buio Ragusa” ed è stata attivata anche una info-line al numero 0932 1913944. Tra gli ospiti presenti ieri sera, il presidente della Provincia, Franco Antoci, il vicesindaco di Ragusa, Giovanni Cosentini, i sindaci di Modica, Comiso, Santa Croce Camerina, rispettivamente Antonello Buscema, Giuseppe Alfano, Lucio Schembari, il direttore Asp, Ettore Gilotta, i parlamentari Roberto Ammatuna e Carmelo Incardona, Gaetano Di Mauro, comandante Polstrada, Francesco Fallica, comandante Guardia di Finanza, Rosario Spata, comandante Polizia Municipale, Emanuele Carano, comandante Vigili del Fuoco, gli assessore comunali ai Servizi Sociali di Ragusa, Rocco Bitetti, di Pozzallo, Guglielmo Puzzo, di Santa Croce Camerina, Maurizio Allù. Non sono mancati i momenti particolari con i camerieri non vedenti che hanno aiutato alcuni dei presenti a tagliare il secondo piatto e a riconoscere opportunamente gli oggetti presenti sul tavolo, dalle posate ai bicchieri per il vino o per l’acqua, al cestino del pane. Forti ed intense le emozioni vissute dai commensali, alternando momenti di assoluto divertimento a quelli di grande coinvolgimento in una cena conclusasi con una clip audio tratta da “Il Piccolo Principe” che ha concluso la bella serata, confermando lo spirito dell’iniziativa: “l’essenziale è invisibile agli occhi”. 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI