Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 09 Dicembre 2021

Una divertente ed affascinante serata ieri con “il buffo all’opera”

DSCN9434

 

Il pubblico di Ibla Classica international ha accolto con grande entusiasmo l’interessante concerto proposto ieri sera dalla stagione concertistica organizzata dall’Agimus. Al teatro Donnafugata di Ragusa Ibla un nuovo successo, con “Il Buffo all’Opera”, che ha visto sul palco l’esibizione del basso-baritono Eugenio Leggiadri Gallani, accompagnato al pianoforte da Gabriella Orlando. Un’eccezionale coppia, che ha dato prova di straordinarie doti artistiche e di grande affiatamento. Non nuovi alla provincia iblea, per Gallani e la Orlando questa è stata la seconda volta in cui hanno avuto modo di visitare la città di Ragusa. Ospiti infatti di Ibla Classica già due anni fa, hanno riconfermato anche in questi giorni le positive impressioni, rimanendo nuovamente colpiti dal calore del pubblico e dalla bellezza dei luoghi. Particolarmente affascinati dal suggestivo teatro location della loro esibizione e dall’incanto di Ibla, delle sue strade, del suo barocco. Gli spettatori hanno seguito con attenzione l’accurata selezione di brani gioiosi e coinvolgenti, parte di un repertorio oggi poco eseguito, come ricordato dagli stessi artisti nel Dopo Teatro Cocktail, durante il loro incontro con il pubblico nei foyer del teatro.

La scelta del direttore artistico di Ibla Classica, del maestro Giovanni Cultrera, si è confermata meritevole, riuscendo a spaziare anche stavolta, all’interno della sezione “La Grande Lirica”, nella scelta di differenti artisti che nella loro proposta musicale riescono ad eccellere, ripercorrendo di volta in volta le grandi composizioni rimaste immortali per la loro bellezza.

E così ieri, la leggerezza e il fascino del buffo, capace di offrire un raffinato divertimento agli ospiti. Il vivace omaggio al melodramma comico, protagonista della serata, ha spaziato da “Non più andrai farfallone amoroso” da “Le Nozze di Figaro” di Mozart, “A un dottor della mia sorte” dal “Barbiere di Siviglia” e “Fantasia sul Mosè” di Rossini, a “Madamina il catalogo è questo” dal “Don Giovanni di Mozart, “La calunnia è un venticello” dal “Barbiere di Siviglia” di Rossini, e ancora, Donizetti con “Udite, udite o rustici” da “Elisir d’Amore” e “Bella cosa amici cari” da “Il Campanello”, e poi la “Danza rituale del fuoco” di De Falla, e Rossini con “Sia qualunque delle figlie” e “Miei rampolli femminini” da Cenerentola.

Coinvolgente anche l’esibizione in apertura dei giovani talenti della provincia. Ad esibirsi sul palco del teatro Donnafugata sono stati ieri Carmen Pirrone alla viola e Davide Castellana al pianoforte.

Anche ieri non sono mancati i turisti. Tra il pubblico canadesi e inglesi, affascinati ed entusiasti per il concerto. Un’importante risposta alla fiducia accordata dall’Assessorato al Turismo, cui vanno i ringraziamenti dell’organizzazione.

Prossimo appuntamento sabato 14 maggio, anticando rispetto alla programmazione prevista per la domenica il concerto “Tu, che di gel sei cinta”, con il soprano ucraino Nosovskaya, accompagnata al pianoforte da Francesco Mirabella. Domenica 15 maggio ci si sposterà invece all’Auditorium San Vincenzo Ferreri di Ibla con una piacevole sorpresa per città di Ragusa. In programma il “Gran Concerto per l’Europa” dell’Orchestra ISSM “V. Bellini” di Catania, con il soprano Oikonomou e il tenore Pelligra, un intenso concerto ad ingresso libero. La programmazione riprenderà poi regolarmente fino a giugno con i prossimi appuntamenti.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI