Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 04 Dicembre 2022

Al "Premio Ragusani nel Mondo" vince la cultura

Ieri sera a Ragusa, in una piazza Libertà gremita di spettatori di ogni età, si è svolta la XXVII edizione del "Premio Ragusani nel Mondo", manifestazione culturale dal successo consolidato che rappresenta un vero punto di forza tra gli eventi in calendario nell'estate ragusana.
La serata, affidata alla conduzione dei  bravissimi giornalisti Salvo Falcone e Caterina Gurrieri, è iniziata con i saluti del Presidente dell'Associazione Ragusani nel Mondo Salvatore Brinch, del Direttore del Premio Sebastiano D'Angelo, anche infaticabile "manager" di un affiatato gruppo di lavoro, che dedica cospicue energie finalizzate alla buona riuscita dell'evento culturale.
Ha presenziato alla serata il Sindaco di Ragusa Giuseppe Cassì, oltre ai numerosi esponenti delle istituzioni, delle Forze dell'ordine, del clero e del mondo della cultura e dell'informazione.
Una ouverture molto singolare e particolarmente apprezzata dal pubblico, tanto da meritare la standing location, quella dell'orchestra del Teatro  Massimo Vincenzo Bellini, di cui è sovrintendente il chiaramontano Giovanni Cultrera.
Tra l'altro, è stata la prima esibizione di questa orchestra in una pubblica piazza ragusana, a riprova del prestigio che contraddistingue l'evento non solo a livello nazionale, ma anche oltre i confini del nostro Paese.
L'orchestra ha eseguito  un composito repertorio di colonne sonore di film che  hanno fatto la storia del cinema, alcune delle quali firmate dell'indimenticabile Ennio Morricone.
Si è così creata un'atmosfera molto suggestiva, che ha emozionato e coinvolto tutti, dall'inizio al termine della serata.
Subito dopo è iniziata la cerimonia di premiazione di tre eccellenze iblee nel mondo, tre uomini di altissimo profilo, destinati ad  arricchire l'ampia ed illustre platea  dei premiati che si sono susseguiti nelle varie edizioni. Si tratta di Angelo Buscema,
Avvocato, docente universitario e autore di numerose pubblicazioni su contabilità e Diritto amministrativo. Fra i numerosi incarichi, è stato Presidente della Corte dei Conti e attualmente è Giudice della Corte Costituzionale. Sul palco egli ha parlato del delicato ruolo svolto da questo organo di legittimità costituzionale di cui fa parte; Danilo Giurdanella, Avvocato esperto in Diritto Internazionale, dopo aver  ricoperto diversi incarichi anche nell'ambito della UE,  da ottobre 2020 è Console d’Italia a Karachi in Pakistan, megalopoli di 30 milioni di abitanti. Sul palco ha spiegato la valenza della promozione e del consolidamento dei rapporti bilaterali tra Italia e Pakistan e del dialogo interculturale e interreligioso; Maurizio Voi, Medico e ricercatore clinico, ha maturato per più di trenta anni significative esperienze  presso grandi aziende farmaceutiche europee e statunitensi; prima di ricevere il riconoscimento, ha spiegato brevemente come la ricerca e la sperimentazione di farmaci antitumorali  abbiano migliorato notevolmente le aspettative di vita di milioni di pazienti oncologici.
Il medico attualmente è  Vice Presidente della Novartis, nel New Jersey (Usa).
L'attore ragusano Massimo Spata ha dato vita a una parentesi di spassosa comicità, che ha letteralmente catturato l'attenzione del pubblico, con il quale è entrato in magica sinergia già dai primi istanti della sua  performance.
Molti applausi anche per  gli intermezzi musicali, sapientemente curati dal M° Beppe Arezzo, dedicati al "bel canto" con il soprano Manuela Cucuccio, che fra l'altro ha interpretato il celeberrimo "Casta Diva", sempre accompagnata dal fratello Giovanni, eccellente violinista; entrambi fanno parte del  cast del Teatro Massimo.
Un altro momento emozionante è stato quello dedicato alle vittime della strada, un tema di alto valore etico e sociale.
Pennellate "glamour" con le modelle ragusane Ludovica Cutuli, finalista Miss Italia 2021 e Lucrezia Di Matteo, in corsa per Miss Italia nel 2022; le giovani,  elegantissime, nel corso della serata hanno consegnato i riconoscimenti ai vari premiati.  
Infine, un doveroso spazio dedicato alla promozione delle aziende che hanno consentito la realizzazione del "Premio Ragusani nel Mondo".
La kermesse è stata  trasmessa in diretta televisiva dall'emittente   "Video Regione" e in collegamento streaming sulla pagina social “premioragusaninelmondo”.
Il servizio fotografico è stato realizzato dal Ph  Giovanni Noto.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI