Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 15 Aprile 2021

Il sindaco replica a Battaglia: per lui sono ormai un inncubo

“Meno male che esisto altrimenti Salvatore Battaglia oggi non avrebbe cosa fare, cosa dire e che cosa inventarsi. Penso che ormai io sia diventato per lui un incubo, da disturbare tutti i giorni, da criticare ad ogni mossa anche quando si tratta dell’apertura della campagna elettorale. Si lamenta perfino che rispondano alle sue note i miei amici del Pdl, di Ragusa Grande di Nuovo e della Lista Dipasquale sindaco e delle altre 11 liste che sostengono la mia candidatura. Lui, invece, che è sostenuto solo dall’Mpa e dall’Api, si fa per dire considerato che quest’ultimo partito non sarà presente nella scheda elettorale ed i cittadini alla fine si confonderanno perché cercheranno l’Api e non la troveranno, non ha chi lo difende. Anche perché fino ad oggi a firma dei coordinatori delle liste è arrivata una sola nota. Ma Battaglia oltre a criticare me e la mia coalizione presenterà il suo programma per la città? O lo farà dopo le elezioni? Ah dimenticavo lo dovrà fare entro il 4 maggio altrimenti non si potrà presentare. Ma dove vuole arrivare Battaglia. Dice che immagina una città diversa, ma non ci ha detto come; dice che pensa ad una Ragusa che dovrà pulsare di più, ma ancora non sappiamo nulla. Anche perché questo suo programma deve essere partorito. Noi il programma lo abbiamo stilato con la città. Al mio amico Battaglia chiedo di illustrare il suo programma che sarà un poco comunista, un poco autonomista ed un poco di centrodestra considerato che i suoi trascorsi possono essere esperienza. Al mio amico Battaglia dico ancora che se vuole arrivare al ballottaggio, di certo non sono io il suo avversario, ma l’altro candidato. La guerra la deve fare a lui. Io sono impegnato a governare la città. Perché la città ha bisogno di essere governata. Io ho avuto il coraggio di lanciare la mia autosospensione ed il ministro Alfano mi ha ascoltato. Ed allora Battaglia faccia una cosa per questa città: minacci l’autosospensione perché il governatore non ha revocato il piano paesistico. Ah dimenticavo. Lui non si può autosospendere perché non è neanche un tesserato Mpa. E’ il solito residuato bellico uscito fuori dal cilindro di Lombardo. Faccia come ha fatto il presidente del Consiglio comunale di Modica: dica a Lombardo che questo piano paesistico non funziona, non è per questo territorio, la gente vuole altro. Poi, caro Salvatore Battaglia per quanto riguarda la Ragusa-Catania e l’aeroporto di Comiso io mi sto impegnando e parteciperò a tutte le proteste. Credo che la stessa cosa farai tu. Mi permetto la confidenza perché fino a qualche mese fa eravamo compagni di partito e con quelli che ora ti sostengono eravamo compagni di coalizione”.  

Nello Dipasquale sindaco di Ragusa

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI