Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 22 Settembre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:437 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1199 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:1934 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1469 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1445 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1414 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1686 Crotone

Allevi tra la filosofia di Hegel e il linguaggio musicale

ALLEVI AL COMUNE

 

“Adoro la Sicilia e i siciliani e in questi giorni mi hanno esaltato i colori e i sapori di questa terra bellissima. Stasera a Ragusa concludo la fase finale del tour primaverile, ma tornerò ancora in Sicilia il prossimo 19 agosto a Taormina al teatro antico. La nuova data è stata appena fissata”. Così, al Comune di Ragusa, il maestro Giovanni Allevi nel corso della conferenza stampa di presentazione del concerto che stasera terrà al teatro Duemila nel capoluogo ibleo, inserito nel suo “Alien World Tour”. Si va verso il tutto esaurito anche per questa tappa siciliana con prenotazioni già partite oltre due mesi fa, con l’organizzazione locale della Marcello Cannizzo Agency e con il patrocinio del Comune e della Provincia regionale. Accolto dal sindaco Nello Dipasquale e dall’assessore alla Cultura, Francesco Barone, il maestro Allevi ha spiegato, rifacendosi anche alla filosofia di Hegel, cos’è per lui suonare al pianoforte tra la gente. “E’ un mostrare la propria anima che entra in contatto con i tasti del pianoforte e poi misteriosamente va ad incontrare le altre anime attorno allo strumento – ha detto Allevi – Sicuramente la mia è una passione travolgente che mi porta ad aver sempre voglia di incontrare la gente, le persone, la loro parte bella. La musica ci offre questa possibilità, quella di elevarci, di sublimarci e il concerto diventa l’incontro con l’Umanità, un incontro che mi carica e mi riempie di gioia profonda”. Il sindaco Dipasquale e l’assessore Barone, che hanno ricordato la qualità del concerto e il supporto offerto dal Comune, hanno poi regalato una piccola scultura che riproduce il simbolo della città e un libro sulla storia iblea con citazioni di Sciascia. Il maestro ha spiegato che per lui la musica è qualcosa di libero e creativo che va condivisa col pubblico, ovunque e comunque, che sia un teatro di New York o di Ragusa indifferentemente. Prima di andar via, Allevi ha firmato il registro degli ospiti illustri dove ha disegnato un pentagramma trasformando in note musicali il nome di Ragusa attraverso un procedimento matematico che risale al 1500. Stasera il concerto al teatro Duemila. Ultimi biglietti disponibili al botteghino a partire dalle ore 19.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI