Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 05 Ottobre 2022

Serata comunitaria con “L’assu porta re” ieri era all’Ecce Homo

Grande festa ieri sera nel salone parrocchiale della chiesa dell’Ecce Homo, proprio in coincidenza con l’avvio delle celebrazioni in onore della Madonna del Rosario che proseguiranno sino a domenica 8 ottobre quando si terrà la processione per le vie del centro storico che, quest’anno, taglia il traguardo delle 25 edizioni. I parrocchiani hanno partecipato in notevole numero all’iniziativa denominata “L’assu porta re”, una serata comunitaria rivolta a tutti con giochi da tavolo e giochi a carte come burraco, briscola e scopone. Un modo interessante di trascorrere tutti assieme una serata all’insegna del divertimento ma anche della sana competizione. Per i primi classificati, al termine, sono arrivate le medaglie. Intanto il programma messo a punto dal parroco Giovanni Bruno Battaglia e dai componenti del comitato dei festeggiamenti prosegue anche domani. Domenica 1 ottobre, infatti, alle 9 e alle 11 ci sarà la celebrazione delle sante messe. A mezzogiorno la recita solenne della supplica alla Madonna del Rosario di Pompei. Nel pomeriggio, alle 19,30, la santa messa vespertina. Lunedì 2 ottobre, alle 19, la santa messa sarà animata dalla corale parrocchiale con la partecipazione dei cantori che dal 1987 ne hanno fatto parte. Alle 20,30 è in programma una serata comunitaria per i 30 anni della corale nel corso della quale sarà presentato il libro di Salvatore Gurrieri dal titolo: “30 anni: pregando e cantando”. Martedì alle 16,30 sarà celebrata la santa messa con gli anziani e i malati della parrocchia con il rito del sacramento dell’unzione degli infermi. Alle 20 è in programma “Maria ci parla”, incontro aperto a tutti con alcuni delegati dell’associazione Unitalsi. Per la festa 2017 della Madonna del Rosario il parroco e il comitato hanno pensato di riproporre alcuni titoli mariani tratti dalle Litanie Lauretane, antiche invocazioni processionali che pian piano sono entrate nell'uso comune come conclusione del Santo Rosario. E così domenica 1 ottobre sarà la giornata dedicata alla Regina del Santo Rosario. E’, insomma, la giornata dedicata alla supplica alla Madonna del Rosario di Pompei. Il pio esercizio è legato alla città e al santuario di Pompei, dedicato alla Madonna del Rosario. La supplica fu scritta nel 1883 dal beato Bartolo Longo, apostolo zelante del Santo Rosario, e viene recitata due volte l’anno nel santuario da lui fondato (8 maggio e prima domenica d’ottobre). Questa pia pratica da Pompei si diffuse ovunque, tanto da essere un tradizionale appuntamento per i devoti della Vergine santissima, invocata sotto il titolo di Madonna del Rosario. Lunedì 2 ottobre è la giornata della “Porta del Cielo” e della “Regina degli Angeli”. E’ la festa degli Angeli Custodi e in tale occasione si celebra anche il trentennale del coro parrocchiale. Gli angeli, divisi in cori angelici, sono creature che stanno al cospetto di Dio lodando e cantando in eterno. La schola cantorum parrocchiale, a servizio della liturgia terrestre, richiama il canto degli angeli a servizio della liturgia celeste. Ogni cristiano, nella liturgia, vive la comunione con Maria in Paradiso insieme agli angeli e ai santi di cui egli è Regina. Martedì 3 ottobre avrà per tema la “Salute degli infermi”. E’ la giornata dedicata agli ammalati, agli infermi, agli anziani, ai disabili. Particolare attenzione viene dedicata alla conoscenza dell’Unitalsi, associazione legata al culto della Madonna di Lourdes, città di richiamo per tanti infermi.

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI