Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 29 Novembre 2020

Neppure il maltempo ha fermato la motofiaccolata

Neppure il maltempo ha fermato la grande festa sulle due ruote di sabato scorso. Animata da chi coltiva una grande passione per le moto. Lo stesso comune denominatore che rende questo momento singolare, da condividere con la città di Ragusa. E da quest’anno non solo. E’ stato anche un modo per stare vicino a tutti coloro che hanno bisogno. E tutto ciò assume ancora più significato se è pervaso dallo spirito natalizio. E’ andata in scena il 17 dicembre la tredicesima edizione della motofiaccolata “Città di Ragusa” promossa dal Moto Club Ibleo che ha animato i centri storici cittadini, soprattutto Ibla, con la novità della puntata a Comiso. Il popolo delle due ruote, noncurante delle avverse condizioni atmosferiche, si è riunito prima in piazza Odierna, di fronte ai Giardini iblei, per scambiarsi i tradizionali auguri di Natale. E lo ha fatto in modo consono allo stile dei centauri. La carovana motociclistica, contraddistinta dalla presenza delle torce ignifughe lampeggianti oltre che dalla presenza di palloncini colorati, è stata accompagnata dagli sguardi di decine e decine di cittadini accorsi a seguire l’evento. Poi la partenza, con il gruppo che ha imboccato la strada che conduce al centro storico superiore di Ragusa quindi quella che porta a Comiso. Il momento di riunione ha permesso ai centauri di scambiare le proprie esperienze e la voglia di vivere, ancora una volta, avventure speciali sulle due ruote. Sul sagrato della Chiesa madre Santa Maria delle stelle, in territorio casmeneo, la tradizionale benedizione dei caschi. Anche quest’anno il Moto Club Ibleo ha colto l’occasione per destinare parte delle quote di iscrizione raccolte a chi ha bisogno. “Il nostro è un gesto di solidarietà che da tempo ormai arricchisce l’evento – sottolinea il presidente del Moto Club Ibleo, Salvatore Licitra – e che nel 2016 abbiamo pensato di destinare a un oratorio che sorge proprio nella cittadina casmenea, vale a dire il Padre Sgarioto della chiesa di Santa Maria delle Grazie, che si occupa di formare e aiutare soprattutto i ragazzini alle prese con evidenti necessità. Ne è venuta fuori una festa semplice e molto appassionante. Occorre ringraziare tutti coloro che ci hanno aiutato, oltre al Comune di Ragusa e al Comune di Comiso, per il supporto logistico. Il nostro è un modo differente di trascorrere il Natale sulle due ruote”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI