Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 30 Giugno 2022

Società per la Mobilità Alternativa a confronto con Deputazione regionale

E’ stato ospitato dal centro studi “Feliciano Rossitto” il programmato incontro tra gli amministratori della Società per la mobilità alternativa e i deputati regionali dell’area iblea. Ha partecipato all’incontro l’assessore Antonio Zanotto, accompagnato dal dirigente Michele Scarpulla, per il Comune di Ragusa. Il presidente della società, Franco Cilia, ha illustrato gli ultimi dettagli relativi allo stato dell’arte del progetto per la mobilità sostenibile, progetto che, rimodulato dai tecnici coordinati da Scarpulla e dall’ingegnere Fabio Maria Ciuffini, è stato presentato lo scorso 31 agosto per consentire la partecipazione al bando pubblicato dalla presidenza del Consiglio dei ministri. E’ stato rilevato come sia necessario premere sulla Regione per inserire il progetto nel “piano decennale dei trasporti” e per questo sia il Comune che la società hanno presentato le proprie “osservazioni”. E’ stato dunque chiesto ai deputati regionali di sostenere nelle sedi competenti il progetto della metropolitana di superficie mentre l’on. Giorgio Chessari ha posto l’accento sulla necessità di inserire, come altra ipotesi progettuale, il collegamento con l’aeroporto di Comiso. L’assessore Zanotto ha posto in rilievo che si tratta di un’opera voluta da tutta la città, senza divisioni di carattere ideologico. L’ing. Scarpulla si è detto molto fiducioso circa la concretizzazione dell’ambizioso progetto anche perché sarebbe possibile accedere pure ad altri finanziamenti. Tutti i deputati regionali presenti, l’on. Giorgio Assenza, l’on. Nello Dipasquale e l’on. Orazio Ragusa, hanno confermato il loro impegno sia a livello regionale sia in ambito nazionale dove sarà necessario profondere massima attenzione per reperire il finanziamento relativo al bando emanato dalla presidenza del Consiglio.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI