Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 29 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:1078 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1574 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1094 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1798 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2558 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:2059 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:2050 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:2004 Crotone

Ancora un evento culturale al “Chiodo” di Ragusa

Il Chiodo di via Mario Leggio

 

Il “Chiodo” di via Mario Leggio a Ragusa ancora protagonista. La location inedita per la produzione di eventi, il nuovo punto di riferimento culturale della città, spazio dedicato anche all’arte contemporanea, ospiterà, da domani, sabato 9 aprile, la mostra personale di Giuseppe Diara. L’inaugurazione è prevista per le 18. L’esposizione si terrà sino al 30 aprile, dal lunedì al sabato, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20. “Un’altra occasione – dice il curatore dell’iniziativa, Amedeo Fusco – per mettere in luce i talenti del nostro territorio. Già da tempo, “Il Chiodo”, si propone come crocevia di pittura, disegni, grafica, scultura e fotografia, per suscitare ulteriore vivacità culturale nella città di Ragusa e nel resto della provincia”.

“Dinanzi alle opere di Giuseppe Diara, al primo impatto, esternando le emozioni del cuore – dice il critico d’arte Rosario Sprovieri – ho provato un gran senso di solitudine intima. Le opere di Giuseppe Diara ci traghettano in un mondo apparentemente silenzioso, qui veniamo istintivamente invitati, non solo a “leggere esteriormente un’immagine”, ma ad addentrarci nel profondo dei meandri più nascosti dell’anima per cercare il non detto, per svelare i segreti più preziosi. Allora, quelle scene su tela apparentemente immobili si animano, muovono mondi segreti e scatenano sensazioni che catturano e coinvolgono totalmente colui che li ammira. I dipinti s’impadroniscono dell’osservatore e, introiettano dentro, tutti i panorami e gli scorci della terra di Sicilia, ove affiorano appena, storie miti e leggende lontane”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI