Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 26 Novembre 2022

Le 4 Stagioni di Vivaldi …

Ott 29, 2022 Hits:1233 Crotone

La Maschera d’Argento di …

Ott 29, 2022 Hits:1268 Crotone

Marco Vincenzi virtuoso e…

Ott 21, 2022 Hits:1545 Crotone

Affidato realizza il nuov…

Ott 04, 2022 Hits:2248 Crotone

Successo per il pianista …

Set 30, 2022 Hits:2652 Crotone

Confindustria Crotone ha …

Set 23, 2022 Hits:2722 Crotone

Kiwanis insieme all'Unice…

Set 20, 2022 Hits:2492 Crotone

Santa Severina - Tre gior…

Set 15, 2022 Hits:3528 Crotone

La Pallamano Ragusa domina l'Handball Mascalucia

Una fase della gara tra Ragusa e Mascalucia

Vittoria doveva essere. E vittoria è stata. Tra l’altro senza particolari patemi d’animo. La Pallamano Ragusa si è comportata da capolista. Grazie al successo arrivato sabato scorso ai danni dell’Handball Mascalucia (la partita è finita 27-17, 15-9 per i padroni di casa il risultato del primo tempo), il sette allenato da Danilo Scalone, che ha giocato tra le mura amiche, mantiene il primato a sedici punti, subito seguita in classifica dall’Aetna Mascalucia che non perde un colpo e che è indietro di appena una lunghezza. “Dopo un sostanziale equilibrio nei primi dieci minuti – afferma il tecnico – abbiamo cercato di accelerare un po’ a metà del primo tempo e ci siamo riusciti rifilando un break di tre reti agli avversari. I quali, poi, non sono più riusciti a riprendersi, nonostante la loro fosse una formazione con elementi giovani e veloci, mentre noi, dalla nostra, abbiamo potuto sfruttare la forza dell’intero gruppo oltre alle consuete parate di Javier Anzaldo che ha chiuso la porta come una saracinesca in più di una occasione”. Nella ripresa ci si attendeva il ritorno di fiamma degli ospiti. E, invece, erano ancora i ragusani a marciare in maniera spedita, sempre sfruttando al meglio il gioco di squadra. Lo testimonia il fatto che a dividersi le marcature sono stati tutti gli elementi del roster. “Abbiamo giocato – afferma il presidente Giuseppe Girasa – con grande equilibrio. Temevamo molto questo match. Ma lo abbiamo saputo gestire nel modo migliore e, soprattutto, abbiamo recuperato il mezzo passo falso di Palermo. Anche se, come abbiamo visto, non è possibile tirare il fiato neppure per un attimo perché tutti sono all’inseguimento della Pallamano Ragusa in attesa di una nostra debacle. Per cui dovremo continuare con la massima umiltà, determinazione e concentrazione”. Già a cominciare dal prossimo match di sabato, l’atteso derby con Scicli che, parimenti, si trova alle spalle dei ragusani, a quota 13 lunghezze, quindi distanziato di appena tre punti. Insomma, il campionato di Serie B, nel corso di questa stagione, si sta rivelando davvero molto interessante e ricco di stimoli positivi. Un bene per la pallamano siciliana.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI