Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 21 Settembre 2023

Incoronata la Vergine del…

Lug 31, 2023 Hits:1518 Crotone

Rimini, ottimi i risultat…

Lug 26, 2023 Hits:1614 Crotone

Book Baby Boom, personale…

Lug 13, 2023 Hits:2078 Crotone

Book Baby Boom: Leggere C…

Giu 30, 2023 Hits:2386 Crotone

Portfolio Cafè, esposta p…

Giu 30, 2023 Hits:2433 Crotone

Book Baby Boom: partita l…

Mag 04, 2023 Hits:3354 Crotone

Al via il progetto Book B…

Apr 22, 2023 Hits:3868 Crotone

Il "Ciliberto" …

Apr 22, 2023 Hits:3775 Crotone

Il parco commerciale “Isole Iblee” viene in aiuto alla ragazza disabile ignorata dall'ASP

Il parco commerciale “Isole Iblee” interviene sulla vicenda della giovane disabile ragusana che è rimasta per molto tempo senza risposta da parte dell’Asp a fronte della richiesta di potere disporre di una nuova sedie a rotelle dopo che la sua, logorata dall’usura, è ormai quasi inutilizzabile. E lo fa per un motivo ben preciso. “Ci lascia davvero sgomenti – afferma il presidente di Isole Iblee, Gianni Corallo – quanto abbiamo letto e soprattutto il fatto che, pur dovendo aspettare due anni, la giovane abbia ricevuto un immotivato ed ingiusto silenzio. A questo punto, vogliamo rendere noto che un’azienda storica che fa parte del nostro parco commerciale ha prontamente manifestato la propria disponibilità ad acquistare una nuova sedia a rotelle da donare alla giovane ragusana “vittima” dell’inefficienza del nostro sistema sanitario e dell’inadeguatezza dei loro manager. A questo proposito, abbiamo pure letto che il direttore generale dell’Asp 7 intende incontrare già domani la ragazza per capire i contorni della pratica e adoperarsi su come intervenire. L’azienda che si è subito fatta presente per dare una risposta operativa alla giovane e che intende rimanere nell’anonimato interverrà comunque per assicurare il necessario alla ragazza e, anzi, si è già adoperata per contattare la stessa e verificare i suoi bisogni. Non vogliamo entrare nel merito della vicenda se non per sottolineare che l’intervento di questa giovane ci deve fare riflettere. Il mondo produttivo della nostra città, pur tra tutte le difficoltà in cui si barcamena, ha ritenuto opportuno intervenire e mettersi a disposizione di chi ha lanciato questo appello che non poteva cadere nel vuoto”.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI