Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 18 Aprile 2021

Festa grande a Chiaramonte in onore del patrono san Vito

San Vito 2015 la processione di ieri sera

Una devozione, quella per il Patrono, che non conosce confini. Una devozione che è tornata a perpetuarsi ieri sera quando, in molti, fedeli e soprattutto devoti, hanno assistito al tradizionale appuntamento dell’uscita del simulacro di San Vito dalla chiesa madre di piazza Duomo a Chiaramonte. Un rito, antico di secoli, a conclusione dei solenni festeggiamenti, che è tornato a rivivere in onore del simulacro del martire giovinetto, salutato da grida di giubilo e acclamanti, provenienti da tutti coloro che hanno avuto modo di esprimere, attraverso la gioia e la letizia, l’attaccamento al santo. Il simulacro, trasportato da un mezzo motorizzato, è stato portato in processione accompagnato dalle marce sinfoniche delle bande cittadine. Il suggestivo corteo ha preso il via dal cuore del centro storico ed è andato avanti snodandosi tra le suggestive viuzze di Chiaramonte Gulfi. Come da tradizione ormai immemore, la statua del Patrono è stata portata in visita nelle chiese di Santa Maria di Gesù, San Giovanni Battista e Santissimo Salvatore. Il parroco e rettore della chiesa patronale, don Salvatore Vaccaro, ha poi letto, in piazza Duomo, il tradizionale messaggio di fede, mettendo in luce le peculiarità della figura di San Vito, molto apprezzate tra i cristiani per la valenza del messaggio, legato alle fede e alla solidarietà, che il martire ha inteso trasmettere. La festa del Patrono, ancora una volta, ha visto impegnati attorno al santo i componenti della comunità chiaramontana non solo come “santuvitari” ma anche come cittadini di un paese i cui antenati avranno avuto i loro motivi per acclamarlo Patrono di Chiaramonte, accanto alla Patrona principale Maria Santissima di Gulfi. La Chiesa, nella sua esperienza bimillenaria, ritiene opportuno affidare ai santi la vita dei cittadini dei vari paesi, perché siano protetti dai vari mali che li sovrastano. Subito dopo il rientro del simulacro nella chiesa patronale di San Vito, la conclusione del solenne triduo in onore del Patrono. “E’ stata una festa che, come sempre, ha visto la presenza di numerosi chiaramontani – dice il responsabile del comitato dei festeggiamenti, Vito Alescio – gli stessi, come succede ogni anno, hanno partecipato in massa alle iniziative in onore del Santo Patrono. Una serie di momenti molto riusciti che ci hanno consentito di tributare onori speciali all’indirizzo del martire giovinetto”. Quest’anno, le iniziative in onore del Patrono proseguiranno con la giornata odierna, 31 agosto, quando, in piazza Duomo, a partire dalle 21, ci sarà il concerto di un solista di calibro internazionale come Steven Mead, con la partecipazione di Misa Mead, che suonerà il celebre Euphonium. Il concerto, promosso dal comitato dei festeggiamenti in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Chiaramonte Gulfi, sarà diretto dal maestro Giuseppe Paratore.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI