Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 09 Luglio 2020

Premi Ragusani nel Mondo: John Sudano, il matematico e fisico che ha inventato l'algoritmo della fusione

foto sudano

Fisico e matematico, John Sudano, di origine comisana, vive a Philadelphia, negli States dove è emigrato insieme ai suoi genitori ad appena otto anni. Sarà a Ragusa il prossimo primo agosto per il premio “Ragusani nel Mondo”. E’ riconosciuto a livello internazionale come esperto nei settori del tracking (localizzazione), fusione dei dati, identificazione di combattimento, algoritmi matematici, metodologia C41. Ha elaborato nuove tecniche matematiche come "l'algoritmo di fusione", chiamato appunto "Sudano", ed ha inventato "sette probabilità di fusione dei dati" dette "Pignistic". Inoltre trasforma e detiene diversi brevetti. Ha lavorato a stretto contatto con svariate università americane per assicurare una sinergia tra ricerca accademica e applicazioni pratiche. Si è laureato nel 1969 all’Università di Fisica Farleight-Dickinson di Teaneck nel New Jersey e ha anche conseguito un master in Scienze e Fisica all’Università di Stato del Michigan nel 1972 e un dottorato di Filosofia della Fisica all’Università di New York nel 1978, svolto in parte anche presso l’Università di Parigi. Ha lavorato per la Singer Company di Elizabeth (NJ), dove ha sviluppato il suo primo brevetto per meccanismi di alimentazione elettronicamente controllati. In servizio per la Lockheed Martin dal 1989, Sudano ha sperimentato e sviluppato tecniche matematiche che sono state utilizzate come utile supporto dal Ministero della Difesa Usa ed da altri comparti militari. Ha pubblicato e presentato numerosi saggi di tecnica applicata in svariate conferenze e simposi. Continua ad essere punto di riferimento per giovani ingegneri e ovunque è richiesta la sua consulenza. I suoi algoritmi e le tecniche sono servite alla intercettazione e distruzione di un satellite disperso nel recente mese di febbraio.

 

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI