Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 18 Aprile 2021

Grande festa per la Madonna Pellegrina

E’ sempre una emozione speciale. Per bambini e adulti. Per ammalati e sofferenti. L’arrivo della Madonna Pellegrina dona speranza e conforto. E’ accaduto anche mercoledì pomeriggio, in piazza Caduti di Nassirya, dinanzi all’ospedale Civile di Ragusa, quando è stato dato il via, per il settimo anno consecutivo, alla Peregrinatio Mariae sul territorio diocesano con il simulacro proveniente dal santuario di Fatima. Promosso dall’ufficio diocesano per la Pastorale della salute, l’appuntamento si è arricchito di notevole significato anche per la presenza dell’Unitalsi e dei volontari Avo, oltre ai componenti della cappellania ospedaliera. A fare l’accoglienza l’Arma dei carabinieri con il comandante della compagnia di Ragusa, David Millul, che ha letto la preghiera del carabiniere. Ad incoronare il simulacro il viceprefetto di Ragusa, Maria Rita Cociuffa mentre il tenente Millul ha sistemato attorno alle mani giunte del simulacro sempre in giro per il mondo la corona del Rosario. La Madonna Pellegrina è stata accolta con grida di giubilo dai fedeli e dai devoti. I quali, prima dell’inizio delle cerimonie religiose in cappella, hanno avuto la possibilità di vedere volare in cielo un particolare rosario formato da palloncini bianchi e azzurri. Un momento davvero particolare che ha reso ancora più suggestiva la cerimonia dell’accoglienza. Nella cappella dell’ospedale, poi, don Giorgio Occhipinti, consigliere nazionale dell’Apostolato mondiale di Fatima, accompagnato da don Salvatore Giaquinta, cappellano ospedaliero del Maria Paternò Arezzo, ha proceduto con la benedizione dei bambini, in comunione spirituale con il santuario di Fatima. “La benedizione dei bambini – ha spiegato don Occhipinti – è un momento molto atteso per l’attenzione continua che tutti noi dobbiamo verso i nostri figli, oggi, purtroppo, sempre più spesso oggetto di mali di ogni genere e su cui bisogna prestare la massima attenzione”.

Oggi, intanto, dopo la santa messa delle 8, dalle 9,30 alle 12, ci sarà il pellegrinaggio dei bambini che arriveranno da varie scuole della città. Alle 16, invece, sarà trasmesso il messaggio di Fatima attraverso la visione di un video ufficiale del museo del santuario di Fatima mentre alle 18 ci sarà la celebrazione eucaristica animata dalla rete delle associazioni “I petali del cuore”. Domani, venerdì 12 giugno, sarà la giornata di santificazione sacerdotale. Questi gli appuntamenti previsti. Alle 8 la celebrazione eucaristica con atto di affidamento al Sacro cuore di Gesù. Dalle 9 alle 12 l’adorazione eucaristica e il pellegrinaggio dei sacerdoti. Alle 17 la processione eucaristica con la benedizione dei malati nei reparti animata dalla cappellania ospedaliera, dai volontari dell’Avo e dell’Unitalsi. Alle 18,30, la celebrazione eucaristica e l’atto di affidamento al Sacro Cuore di Gesù. Infine alle 19,30 ci sarà la recita del Santissimo Rosario di Fatima. Sabato 13 giugno, la Madonna Pellegrina sarà portata al santuario del Carmine dove alle 8,30 ci sarà la santa messa. A seguire l’adorazione eucaristica, tempo disponibile per le confessioni e consacrazione della Diocesi al cuore Immacolato di Maria. Alle 19,30, sempre al santuario del Carmine, si terrà un’altra santa messa mentre la Madonna Pellegrina sarà trasferita in serata al monastero Santa Teresa delle carmelitane scalze dove, alle 23, prenderà il via una veglia di preghiera.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI