Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 29 Giugno 2022

“Viaggio negli iblei”: dalla Bit di Milano positivi riscontri

foto

Grande interesse per l’area iblea da parte dei tour operator italiani e stranieri. Il marchio d’area “Viaggio negli Iblei”, promosso dalla Provincia regionale di Ragusa denominata Libero Consorzio dei Comuni, alla Bit di Milano ha suscitato la curiosità degli addetti ai lavori attraverso una serie di utili presentazioni e mediante la promozione territoriale con particolare riferimento ai monumenti barocchi, ai percorsi naturalistici e all’enogastronomia di qualità. L’area espositiva ha permesso di far conoscere un territorio dalle mille peculiarità e in grado di soddisfare positivamente la domanda turistica anche grazie alle nuove infrastrutture di recente realizzazione, dall’aeroporto di Comiso, con le rotte che vanno ad incrementarsi, al porto turistico di Marina di Ragusa. Con tour operator e addetti ai lavori, ma anche con importanti rappresentanti istituzionali e alcuni operatori aerei (tra questi John Alborante di Ryanair e Pavel Maksimovski di Scandjet), ci si è soffermati in più occasioni per mettere in risalto le proposte turistiche, culturali ed escursionistiche arrivate dagli aderenti al marchio d’area “Viaggio negli Iblei” che continua ad essere il marchio-ombrello su cui viene focalizzata l’attenzione degli osservatori esterni attraverso l’azione di promozione che si sta sviluppando anche mediante la partecipazione alle fiere di settore come appunto la Bit di Milano. Il progetto racchiude in un unico brand le peculiarità e le eccellenze del territorio ibleo, la sua bellezza ed il suo fascino, grazie alle aziende, alle associazioni e a tutte le realtà che operano nel settore turistico, ricettivo, ristorativo, artigianale, agroalimentare ed escursionismo, che continuano ad aderire trovando spazio nella comune azione di marketing territoriale come nel caso appunto delle fiere di settore più importanti.

E sui positivi risultati ottenuti nella capitale lombarda viene espressa la piena soddisfazione da parte del commissario della Provincia, Dario Cartabellotta: “Stiamo lavorando alla creazione di nuove opportunità per il territorio. Il marchio d’area rappresenta un’azione positiva che permette di valorizzare da una parte e garantire dall’altra la qualità dei soggetti aderenti che devono richiamarsi a specifici disciplinari. A Milano abbiamo ottenuto positivi riscontri che speriamo di poter sviluppare naturalmente in buoni accordi con i vari tour operator in modo da incrementare le presenze turistiche nell’area iblea. Stiamo già guardando anche ad altre azioni per il raggiungimento di questi obiettivi come ad esempio la nostra corposa presenza all’Expo, occasione utilissima e da non perdere per promuovere il territorio”.

Altro aspetto importante è quello della condivisione degli obiettivi attraverso la rinnovata sinergia con il Distretto Turistico degli Iblei, come conferma il suo neo presidente Giovanni Occhipinti: “Nuova pagina per il nostro distretto, una nuova pagina fatta di condivisione e sinergia di intenti e in quest’ottica vedo come proficua la collaborazione con il marchio d’area Viaggio degli Iblei che identifica la qualità territoriale nel campo turistico, dall’accoglienza ai servizi. Crediamo che sia giusto che si parli finalmente la stessa lingua per puntare ad una sinergia che permetterà anche di evitare sovrapposizioni di iniziative e di attivare un circuito promozionale di grande efficacia. Siamo una destinazione turistica di grande attrattiva ed è giusto che ad operare non siano gli albergatori ma tutti i soggetti coinvolti, dalle agenzie di viaggio ai tour operator, a coloro che offrono servizi per i turisti”.

E in quest’ottica diventa interessante la buona collaborazione che si può attivare con la Soaco, la società di gestione dell’aeroporto di Comiso che sta lavorando ai bandi per incrementare le rotte aeree, come conferma il presidente Rosario Dibennardo. “Abbiamo già superato, in appena un anno, il traguardo dei 300 mila passeggeri e stiamo lavorando per incrementare questo numero. Abbiamo avuto nuovi incontro con i rappresentanti delle più importanti compagnie aeree low cost che ci hanno riconfermato il loro interesse ad atterrare su Comiso e ad avviare nuove rotte, soprattutto internazionali. Grazie all’utilizzo dei fondi ex Insicem resi disponibili su input del commissario della Provincia, Dario Cartabellotta, riteniamo che si possano avviare nuove azioni tese ad avviare fino a sei nuove rotte sia italiane che europee”.

Conclusa la positiva esperienza alla Bit di Milano si è già al lavoro per la presenza alla Itb di Berlino, dal 4 all’8 marzo prossimo, dove il marchio d’area “Viaggio negli Iblei” presenterà il territorio ai buyers internazionali con cui sono già stati avviati i primi contatti. Come sempre si lavorerà per presentare il territorio come un brand, dall’enogastronomia ai monumenti patrimonio dell’Umanità, dai percorsi escursionistici alle splendide spiagge dorate, oltre a raggruppare e presentare le aziende che hanno già aderito. Il progetto “Marchio d'Area – Viaggio negli Iblei”, gestito dalla Provincia Regionale di Ragusa denominata Libero Consorzio dei Comuni, è finanziato nell’ambito del PIST 9 - Linea d’intervento 3.3.1.3 (attività C) del P.O. FESR 2007/2013. Per ogni informazione è possibile contattare la segreteria organizzativa ai numeri telefonici 339 8139540 - 339 5918219 o gli indirizzi email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure l'Ufficio Politiche Comunitarie della Provincia al n. 0932 675388.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI