Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 15 Settembre 2019

Ad Hannam il progetto I l…

Set 04, 2019 Hits:313 Crotone

La Madonna di Czestokowa …

Ago 30, 2019 Hits:452 Crotone

Magna Grecia film Festiva…

Ago 23, 2019 Hits:620 Crotone

Prestigioso incarico all’…

Lug 24, 2019 Hits:1498 Crotone

La Biblioteca Frassati co…

Lug 24, 2019 Hits:1378 Crotone

Taormina Film Fest: il ma…

Lug 08, 2019 Hits:5003 Crotone

A Nicole Kidman il "…

Lug 02, 2019 Hits:1770 Crotone

Numerosi fedeli alla processione di san Giuseppe

Il simulacro di San Giuseppe ieri in processione

 

Partecipata processione in occasione dei solenni festeggiamenti in onore del patriarca San Giuseppe che ha consumato il proprio epilogo in ritardo di una settimana. La festa esterna a Ragusa, infatti, è stata celebrata soltanto ieri a causa del maltempo che aveva reso impossibile il transito del simulacro per le vie del centro la domenica precedente. Stavolta, invece, i fedeli hanno potuto onorare al meglio il patrono della Chiesa universale accompagnando l’uscita del santo dalla parrocchia SS. Salvatore con manifestazioni di giubilo e di profondo fervore religioso. Le vie del centro storico superiore sono state animate dai parrocchiani che non hanno voluto fare mancare la loro presenza in un momento così significativo. Non c’era, però, il parroco, don Giovanni Pluchino, che non ha potuto presenziare all’atteso evento per motivi di salute. Al suo posto, don Giorgio Occhipinti che ha preceduto il simulacro e che, con grande devozione nei confronti di San Giuseppe essendo cresciuto nella parrocchia del SS. Salvatore, ha onorato al meglio gli uffici religiosi contemplati dalla processione accompagnata in musica dal corpo bandistico “San Giorgio-Città di Ragusa”.

La processione

 

La processione è transitata, tra l’altro, anche nelle centralissime vie Roma, Sant’Anna e Garibaldi, proprio a voler suggellare lo speciale rapporto intessuto tra San Giuseppe e i residenti di questa zona antica del capoluogo. Don Occhipinti, così come aveva già fatto nei giorni precedenti anche il parroco don Pluchino, ha posto l’accento sulla figura del patriarca che ha condotto una vita perfetta, rispondendo al richiamo di Dio, nell’unione con Maria e Gesù. “I solenni festeggiamenti – chiariscono i componenti del comitato che ne hanno curato l’organizzazione – hanno fatto registrare, ancora una volta, nei momenti clou, una consistente presenza di fedeli. A testimoniare una particolare attenzione nei confronti di San Giuseppe”.

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI