Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 24 Ottobre 2021

Confocooperative: attivo lo sportello decentrato Ircac

Confcooperative Ragusa comunica che ospiterà da mercoledì 30 ottobre, nella sede di viale dei Platani 34/b, lo sportello decentrato di Ragusa dell’Ircac. L’addetto dell’istituto incontrerà quanti ne faranno richiesta dalle 9 alle 12. Ciò in attesa che sia individuata una sede definitiva dello sportello decentrato. Il commissario straordinario dell’Ircac Antonio Carullo ha così tenuto fede all’impegno assunto con le centrali cooperative nello scorso luglio durante un incontro che si era svolto presso la Camera di Commercio. In quella occasione le organizzazioni di categoria avevano chiesto all’Ircac di aprire anche a Ragusa, come in altre province dell’isola, uno sportello decentrato, per rendere più facili i contatti fra l’Istituto e le cooperative che in questo modo potranno ridurre le troppo onerose, in termini economici ma anche di tempo, trasferte a Palermo. Confcooperative aveva fornito la propria disponibilità, dopo che la stessa era stata richiesta dall’Ircac, a poter fare utilizzare la propria sede. Carullo ha inviato ai presidenti delle centrali di Ragusa una nota per informarli della prossima apertura. “Voglio ringraziare – sottolinea nel documento – Confcooperative Ragusa e il presidente Gianni Gulino che ci ospiteranno. La politica di decentramento che abbiamo attuato negli ultimi anni consente alla nostra utenza di mantenere con l’Ircac un rapporto più facile e frequente. Siamo lieti di approdare a Ragusa, territorio in cui la cooperazione è viva e vitale, dove contiamo di aprire al più presto l’ottavo sportello decentrato dell’isola”. Aggiunge il presidente Gulino: “In questo momento di estrema difficoltà di accesso al credito per la cooperazione iblea, questa presenza è una importante opportunità per stimolare nuove iniziative e, perché no, sollecitare la nascita di nuove cooperative, circostanza che ci aiuterebbe a mantenere i posti di lavoro che, per noi, continua a rimanere uno degli aspetti più importanti da salvaguardare”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI