Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 04 Luglio 2022

Molto partecipata la processione a S.Giacomo in onore della Beata Vergine di Lourdes

Beata Maria Vergine di Lourdes 2013 l'uscita del simulacro

 

Il simulacro della Madonna avanza. All’orizzonte i campi fanno da cornice. La suggestione che si viene a creare fortifica, ancora di più, la fede dei devoti. Il fascino agreste della frazione rurale di San Giacomo Bellocozzo anche quest’anno ha colpito nel profondo. Ieri pomeriggio la processione che ha concluso la settimana di solenni festeggiamenti in onore della Beata Maria Vergine di Lourdes è stata caratterizzata da uno speciale messaggio. Lo ha ricordato il parroco, don Santo Vitale, all’inizio della cerimonia, ricollegandosi alle emozioni di appena dodici ore prima quando, in tutta la diocesi di Ragusa, erano state tenute celebrazioni aventi lo stesso comune denominatore. “Oggi dedichiamo questa processione – ha detto don Vitale – alla Pace nel mondo affinché possa tradursi, sempre di più, in pace all’interno delle nostre famiglie”. Lo sparo di mortaretti e una pioggia di petali di carta a colori hanno salutato l’uscita del simulacro dai locali della parrocchia. A fare da cornice due ali di fedeli con i ceri a simboleggiare la propria devozione. Il panorama, invece, quello dei campi della frazione in cui si notano i segnali dell’operosità quotidiana. il corpo bandistico “San Giorgio” della città di Ragusa ha intervallato i momenti di pausa dalla preghiera con esecuzioni tradizionali tratte dal repertorio sacro legato alle feste religiose. Alla processione era presente il consigliere comunale Mario Chiavola. “I festeggiamenti di quest’anno – ha spiegato ancora don Vitale – sono intimamente connessi ad un messaggio che abbiamo voluto lanciare con riferimento alla necessità di aprire la nostra alle altre comunità rurali che ci stanno accanto, anche se appartenenti ad altre diocesi. Abbiamo cercato di vivere tutti assieme questi momenti di festa, dando vita ad uno scambio reciproco arricchente e stimolante. Un’occasione speciale di aggregazione nel segno della spiritualità”. Il simulacro della Beata Vergine Maria di Lourdes ha sostato nei pressi delle abitazioni di alcune famiglie di San Giacomo che, con il loro lavoro silenzioso e quotidiano, riescono a garantire una solidità sociale che, al giorno d’oggi, viene messa a repentaglio da tutta una serie di difficoltà di non poco conto. La processione ha toccato le zone cruciali della frazione, con un itinerario diverso da quello scelto lo scorso anno, transitando per via della Torre, via del Mulino, via Giafanti. La celebrazione eucaristica della mattina è stata celebrata dal vescovo, mons. Paolo Urso. Altro momento atteso quello della tradizionale cena a cui ha fatto seguito la partecipata sagra del maccheroncino mentre la cover band di Gianna Nannini, “I Fotoromanza”, ha chiuso la festa con uno spettacolo musicale molto apprezzato. Puntuali, a mezzanotte, i fuochi d’artificio.

Beata Maria Vergine di Lourdes 2013 la processione

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI