Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 05 Dicembre 2021

Giarratana - Torna mercoledì la secolare fiera del bestiame

L'antica fiera del bestiame dedicata a San Bartolomeo

 

La Fiera del bestiame di San Bartolomeo, a Giarratana, è uno degli eventi più datati, forse il più antico, tra quelli che si occupano di zootecnia in provincia di Ragusa. E’ stato istituito, addirittura, con un regio decreto del Regno delle Due Sicilie agli inizi del XIX secolo. Al culmine di una tradizione secolare, la Fiera tornerà anche quest’anno, con il sostegno dell’Amministrazione comunale, nei giorni che anticipano la festa del Patrono. Dalle 6 del mattino al mezzogiorno di mercoledì 21 agosto, in contrada Mandrevecchie, si registrerà una consistente presenza di bovini, ma anche di equini, nel sito in cui l’appuntamento si svolgerà. Si tratta della stessa zona che era già stata individuata lo scorso anno e che ben si era prestata per fornire una risposta efficace, in termini operativi, ai numerosi partecipanti. Ovviamente, ogni attività legata alla Fiera è stata predisposta seguendo da vicino le indicazioni dei Servizi veterinari dell’Asp di Ragusa con specifico riferimento alla movimentazione dei capi. Mercoledì, tra l’altro, è il giorno in cui sarà dato il via al triduo in onore del santo patrono, predicato da padre Pietro Floridia, parroco del Duomo di San Giorgio a Ragusa Ibla. Gli appuntamenti che faranno da corollario alla fiera saranno, alle 17, la sfilata di cavalli in onore del Santo Patrono. Mentre alle 21,30, in piazza San Bartolomeo, si terrà il concerto sinfonico del corpo bandistico “Vincenzo Bellini – Città di Giarratana” diretto dal maestro Francesco Fatuzzo. Gli appuntamenti religiosi della giornata sono, invece, alle 18, l’adorazione eucaristica nella chiesa di San Bartolomeo apostolo e alle 19 la celebrazione della santa messa animata dal gruppo parrocchiale del “Rinnovamento nello spirito”.

“Già lo scorso anno – afferma il sindaco di Giarratana, Lino Giaquinta, facendo riferimento alla Fiera del bestiame – eravamo riusciti a salvare la manifestazione dalla soppressione. Ci eravamo dati da fare per cercare di rilanciare un’attenta azione di recupero grazie alla quale erano stati rimossi tutti gli ostacoli. Dobbiamo ringraziare vivamente i Servizi veterinari dell’Asp per la collaborazione fornitaci, dimostrandosi disponibili a mettere in campo tutte quelle azioni di confronto necessarie per superare ostacoli che, a tutta prima, potevano sembrare insormontabili”. D’altronde stiamo parlando di un evento che, storicamente, ha rappresentato un punto di riferimento insostituibile per la cittadina giarratanese, soprattutto ai tempi in cui la Fiera, dedicata al santo Patrono, San Bartolomeo, rappresentava un momento speciale di aggregazione per tutte le famiglie del circondario e anche oltre. Sin dalle prime ore del mattino, dunque, mercoledì prossimo, l’area limitrofa a Giarratana si animerà di presenze bovine ed equine. Tutti i capi saranno messi a confronto e poi sarà avviata, come nella migliore tradizione della Fiera, l’attività di commercializzazione. Per gli operatori zootecnici locali, e anche oltre, un modo per guardare al futuro con una fiducia supplementare rispetto ai problematici chiari di luna degli ultimi tempi.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI