Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 25 Novembre 2020

Mountain bike: Nina Gulino vince il trofeo "Torre Umberto"

Nina Gulino taglia il traguardo a Mastrati

 

Il fatto che Nina Gulino sia riuscita a tagliare di nuovo per prima il traguardo a Mastrati di Pratella, nel Casertano, proiettandola, tra le donne, alla conquista dell’ennesimo meritato trofeo, è la migliore riprova del fatto che l’atleta del Team Bike Ragusa sia prontissima per sostenere i campionati italiani assoluti in programma domenica 21 luglio a Roma. Stiamo parlando dell’appuntamento più atteso di una intera stagione. Ma la Gulino, che si è aggiudicata domenica scorsa, con la solita prova caparbia, il trofeo “Torre Umberto”, non sarà sola. Assieme a lei anche Gianni Belluardo, che correrà tra i Master 5, e Carmelo Dipasquale, che invece sarà chiamato ad esprimersi su alti livelli per quanto riguarda la categoria Sport Elite. Ma è tutta la squadra, presidente Franco Massari in testa, senza dimenticare il direttore sportivo Massimo Canzonieri, che ci tiene a fare bella figura. I tre atleti vogliono puntare a conquistare altri titoli tricolori che consentirebbero alla società iblea di fare diventare ancora più consistente il proprio palmares. Non dimentichiamo che il Team Bike Ragusa Frw ha vinto finora ben sette titoli nazionali che ne fanno una delle società più medagliate d’Italia. I seguenti successi parlano da soli: Mirko Farnisi negli Junior, Rosario D’Agostino tra gli Allievi, Roselisa Palma negli Junior e negli Allievi, Michela Battaglia, tra gli Allievi e gli Junior; e ancora, Daniele Braidot tra gli Junior. Come bisognerà affrontare l’atteso evento di domenica? Massari non ha dubbi. “In queste gare – dice – bisogna incrociare le dita e sperare che i mezzi meccanici tengano sino alla fine considerato che le sollecitazioni che subiscono in queste gare, soprattutto in competizioni di un livello simile, mettono a dura prova sia bici che atleti. Noi andiamo lì perché siamo convinti di poterci difendere al meglio, di affermare quanto prezioso sia stato finora il nostro duro lavoro. Speriamo che tutto si risolva nella maniera auspicata nel senso che punteremo a fare il più possibile del nostro meglio”. Non è da poco neppure il lavoro del direttore sportivo Massimo Canzonieri che sta preparando atleticamente e psicologicamente gli atleti della squadra iblea. Molta attenzione sarà riservata anche all’alimentazione pre-gara e a quella nella giornata della competizione, visto che si prevede parecchio caldo. Si tratta, insomma, di un altro elemento da tenere sotto controllo. Questo per affermare che non si lascia nulla al caso pur di portare a casa il Tricolore. Una conquista che potrebbe rappresentare un vanto anche per la Sicilia oltre che, soprattutto, per la città di Ragusa.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI