Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 16 Ottobre 2021

16 piccoli atleti i per la prima tappa della "Giovane promessa judo trinacria 2013"

I piccoli atleti della Basaki al Palalivatino

 

Sono stati sedici i piccoli atleti della scuola Basaki di Ragusa che, domenica scorsa, hanno partecipato alla prima delle tre tappe grazie a cui sarà eletta la “Giovane promessa judo trinacria 2013”. Al PalaLivatino di Cannizzaro-Acicastello, domenica scorsa, festa grande per oltre cento judoka in erba che, provenienti da ogni parte della Sicilia, hanno voluto misurare le proprie peculiarità sportive nelle varie classi, vale a dire Ragazzi (anni 2002-2003), Fanciulli (anni 2004-2005) e Bambini (anni 2006-2007-2008). Per la maggior parte dei concorrenti ragusani è stata la prima esperienza in una gara ufficiale e, al di là dei risultati maturati (primo, secondo o terzo posto), l’obiettivo principale è stato raggiunto, quello cioè di trascorrere una giornata assieme all’insegna del divertimento e soprattutto della conoscenza del judo. “Si sono tutti divertiti – afferma il maestro Salvo Baglieri – ed è stata una partecipazione numerosa che è servita a fare emergere quelle che sono le caratteristiche sportive e caratteriali di ciascuno. Su queste cercheremo di lavorare in futuro per ottenere risultati sempre più importanti”.

Allegria ed entusiasmo favoriscono un’evoluzione progressiva ed esponenziale del bambino con riferimento ad una crescita armoniosa. Si tratta degli aspetti messi in atto da questa antica arte. Attraverso il contatto, attraverso la socializzazione tipica di questo sport di adattamento, il piccolo atleta può allontanare le tensioni che già in tenera età affiorano e che se non vengono liberate rischiano di diventare causa di malattie e patologie future. “E’ il judo – dice ancora il maestro Baglieri – ad essere uno sport di combattimento in grado di mettersi a disposizione del più armonico sviluppo per ottenere nella vita quello che si ricerca sul tatami: lealtà e coraggio per affrontare al meglio ogni sfida che la quotidianità ci propone. Il judo insegna a chi lo pratica a trovare continue sfide per rinnovarsi e capirsi, mettendosi in gioco, sempre”. Il prossimo appuntamento del circuito riservato ai più piccoli si terrà ad Alcamo, in provincia di Trapani, domenica 4 maggio. Per ulteriori informazioni www.basaki.it

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI