Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 06 Dicembre 2019

Convegno dei commercialisti sulla sicurezza sul lavoro

Paolo Sbezzo e Giovanni Randazzo


Il nuovo Testo unico introdotto con il decreto legislativo 81/08 che accorpa, abrogando e modificando le varie discipline nate per regolamentare la sicurezza nel lavoro (compreso il decreto legislativo 626/94), obbliga le imprese a tutelare la salute dei lavoratori, attraverso il mantenimento di adeguati standard di sicurezza nei luoghi presso cui si svolgono le attività aziendali. E’ questo il tema, di grande attualità, trattato nel corso del convegno sulla “Sicurezza sul lavoro” promosso dall’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Ragusa e Modica in occasione delle iniziative di formazione e informazione tenutesi in concomitanza con le giornate dedicate a Kamò. L’appuntamento, ospitato dalla sala conferenze della Fiera Emaia, con l’intervento, tra gli altri, del direttore dell’ente fieristico, Paolo Sbezzo, ha visto la presenza, in veste di relatore, dell’ing. Michele Marcosano mentre l’Ordine era rappresentato dal consigliere delegato Giovanni Randazzo. Il quale ha sottolineato che adempiere al decreto 81/08 è obbligatorio per tutte le aziende che sono composte da più di un socio lavoratore o da tutte le aziende che abbiano al loro interno almeno un dipendente.

L’incontro è stato promosso per illustrare gli sviluppi normativi, con l’aggiornamento di gennaio 2013, del decreto legislativo in questione. Il relatore ha illustrato che la legge individua nel datore di lavoro l’unico soggetto responsabile della sicurezza nell’impresa. Tale qualificazione comporta che questi deve provvedere a porre in essere tutti quegli interventi atti a neutralizzare fonti di pericolo e rischio che rendono meno sicuri i luoghi di lavoro; deve adempiere tutti gli obblighi previsti dalla legge (come per esempio la redazione di particolari documenti); deve informare e formare i propri lavoratori ad avere, dal punto di vista della sicurezza, un comportamento corretto durante lo svolgimento delle attività operative; deve controllare lo stato di salute dei propri lavoratori per verificarne l’idoneità alle mansioni a cui sono assegnati. E, ancora, deve vigilare che tutte le norme di sicurezza siano osservate. In caso contrario, il datore di lavoro è soggetto a sanzioni pecuniarie e detentive. Queste, insomma, le linee guida.

Anche perché sintetizzare una normativa così complessa (centinaia di pagine), e renderla in "pillole" digeribili per i non addetti ai lavori è un'operazione complessa. E' sempre meglio l'analisi particolare aziendale da parte di un "tecnico specializzato". Tra gli adempimenti che il datore di lavoro è chiamato ad espletare: nominare il responsabile del Servizio prevenzione e protezione (Rspp); nominare l’addetto al Primo soccorso Aps (non più “pronto soccorso”); nominare il responsabile della Prevenzione e lotta antincendio, evacuazione lavoratori; provvedere all’analisi scritta dei rischi di infortunio e malattia professionale, indicando i criteri e la metodologia di analisi, all'interno dei luoghi di lavoro, e specificatamente per l'attività lavorativa svolta dai lavoratori; definire e trascrivere un Piano di sicurezza in relazione ai rischi evidenziati nel documento di valutazione. E tanti altri adempimenti per i quali si rende necessario l’ausilio di un professionista del settore. L’attività avviata dall’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili dell’area iblea con il nuovo corso è quella di fornire tutti gli elementi agli imprenditori per potere operare con la piena consapevolezza degli interventi che si rende indispensabile porre in essere.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI