Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 13 Luglio 2020

Modica - Exploit di presenze per il 2° cicloraduno in mountain bike

Oltre trecento partecipanti. In sostanziale crescita rispetto allo scorso anno. Numeri che dicono tutto quelli della seconda edizione del cicloraduno in mountain bike promosso dall’Asd Ciclo Club “Carlo Papa”, tenutosi questa mattina a Modica. Un’organizzazione praticamente senza sbavature ha fatto da cornice ad una kermesse all’insegna del divertimento su due ruote destinata a trasformarsi in una classica per l’intero movimento sportivo della provincia di Ragusa. Non è un caso che oggi, a Modica, c’erano ciclisti provenienti da ogni centro dell’area iblea oltre ad alcuni che arrivavano anche da fuori provincia. Ospite d’onore il presidente provinciale della Federazione ciclistica italiana, Salvatore D’Aquila. A fare gli onori di casa il presidente della “Carlo Papa”, Saverio Bonomo, il vice Fortunato Napolitano, oltre a tutti gli altri componenti del sodalizio che seguono con attenzione le vicende organizzative legate alla mountain bike. “Ci attendevamo parecchia partecipazione – afferma entusiasta Bonomo – ma sinceramente stamattina abbiamo fatto i conti con un vero e proprio exploit. Segno che abbiamo seminato bene in tutti questi mesi e, soprattutto, che questa disciplina sportiva della mountain bike continua a fare un numero sempre maggiore di proseliti. Addirittura un centinaio in più rispetto allo scorso anno. Il che non può che starci bene perché parliamo non solo di uno sport sano e salutare ma anche di una realtà che permette a tutti di stare a contatto con la natura, come abbiamo fatto oggi”. Infatti, dopo il via dato da Largo Innocenzo Pluchino, il gruppo ha imboccato la via Tirella sino a via Modica Sorda. Poi, via San Giuliano, via Nazionale e via Sacro Cuore sino a raggiungere la zona demaniale di Cava Maria. Qui c’è stata l’opportunità, per chi ha voluto, di scegliere un percorso più tecnico mentre tutti gli altri hanno seguito l’itinerario per così dire tradizionale. Quindi la carovana in bicicletta si è spostata in zona Valle Ventura, poi località Fontanelle, località Cuturi (casina rossa). E ancora Scardacucco, via Dente, Madonna dell’Itria, San Giuseppe U Timpuni con la magnifica veduta su uno scorcio panoramico del centro storico di Modica. Quindi di nuovo ritorno a Modica attraverso viale Medaglie d’Oro e raduno nella stessa area in cui era stata data la partenza. “Abbiamo, come sempre – aggiunge il vicepresidente Napolitano – cercato di dare il massimo, perché siamo consapevoli che chi organizza deve fornire il pieno di garanzie a chi partecipa. In più abbiamo fornito una vetrina delle nostre bellezze paesaggistiche locali. E riteniamo che anche questo non guasti”. Spazio, all’arrivo, anche ad una piccola degustazione gastronomica con la ricotta calda che l’ha fatta da padrone. Una parte del ricavato dell’iniziativa è stata devoluta in beneficenza all’associazione di cooperanti Tulime onlus per il sostegno di progetti in Tanzania e in Nepal. Alla fine tutti soddisfatti mentre l’Asd Ciclo Club “Carlo Papa” ha dato appuntamento alla terza edizione che si terrà nell’autunno 2013.

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI