Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 20 Novembre 2019

Licitra scrive al Sac di Catania

“Accelerare i tempi della definizione delle procedure per l’apertura dell’aeroporto di Comiso. L’occasione della chiusura dello scalo di Fontanarossa, a Catania, nelle prossime settimane e per un periodo abbastanza lungo, è un’occasione troppo ghiotta perché non si apprezzi, finalmente, il reale valore dell’infrastruttura casmenea che, sino ad oggi, rimane ancora una cattedrale nel deserto”. E’ questo il senso di un messaggio che il capogruppo di Ragusa Grande Di Nuovo, Enzo Licitra, ha inviato al neo presidente di Sac Catania, l’ibleo Peppino Giannone. “Quest’ultimo – afferma Licitra – proprio perché espressione della provincia di Ragusa, in grado, dunque, meglio di chiunque altro, di interpretare le legittime attese del territorio rispetto all’apertura dello scalo, dovrà essere chiamato ad un super lavoro per fare in modo che l’eventualità da tutti prospettata, cioè l’apertura di Comiso in sostituzione, almeno in parte, delle esigenze di Catania, possa realizzarsi davvero. Giannone ha l’opportunità di sfruttare una occasione unica. Ci faccia dunque comprendere, con i suoi atti, ancorché insediatosi da poco tempo, di spingere nella direzione da tutti sperata. E cerchi la giusta collaborazione delle istituzioni e delle forze vive dell’area iblea, per arrivare a quella che la provincia di Ragusa ritiene l’unica conclusione possibile: l’avvio del Magliocco. Sac e Soaco sono, adesso, nella migliore condizione di potere collaborare. Questa convergenza d’intenti la si faccia fruttare nel modo migliore. Noi saremo al loro fianco”.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI