Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 28 Febbraio 2021

Punta Secca - Arte, antichi mestieri e indimenticabili suggestioni

I graffiti dinanzi all'ex caserma Gdf

 

Libero sfogo alla creatività. Alla fantasia. All’intuizione e al talento. Con ricadute anche sullo skyline di Punta Secca. Tutto questo, e altro ancora, è stato ieri “Libera…Arte” in piazza, la manifestazione promossa dall’associazione “Libera…Mente” che ha fatto registrare un afflusso record di partecipanti, dalle prime ore del pomeriggio, quando il programma ha preso il via, sino a mezzanotte, contrassegnata sul finire, lungo la passerella dell’Anticaglie, dal lancio di lanterne luminose. Un grande momento di aggregazione per la borgata a mare di Santa Croce Camerina, promosso nella fase iniziale dell’estate, per valorizzare le peculiarità di un sito affascinante e ricco di suggestioni, esaltato all’ennesima potenza dalla fiction televisiva de “Il commissario Montalbano”. I writers e i graffitari hanno ridato nuova verve al prospetto dell’ex caserma della Guardia di Finanza, “risolvendo” in modo artistico e originale uno dei crucci estetici della borgata. L’estemporanea di pittura tenutasi al lungomare nuovo ha poi messo in vetrina le capacità artistiche di numerosi giovani del posto, e non solo, che hanno voluto cimentarsi con una vera e propria sfida creativa, dando vita alle loro opere a due passi dal mare. “Siamo riusciti – afferma il presidente dell’associazione “Libera…Mente”, Alessandro Saggio – a promuovere, in maniera quasi del tutto autonoma, con il sostegno di sponsor che hanno creduto nel nostro progetto, un’animazione inedita e, riteniamo, piacevole per Punta Secca, rivolgendo in particolare la nostra attenzione ai tre principali punti di aggregazione del borgo. Un’esperienza interessante, soprattutto per l’alto numero di persone che hanno partecipato.

Gli antichi ricami

 

E’ doveroso ringraziare tutti i componenti dell’associazione e tutti coloro che hanno reso possibile la riuscita di questo appuntamento”. “Libera…Mente” in piazza è stato anche musica, con numerosi gruppi che si sono esibiti nelle varie ore del pomeriggio e della serata, ma pure danza con un saggio molto apprezzato curato dall’associazione “Progetto Danza”. Particolarmente apprezzate, poi, le esposizioni legate agli antichi mestieri, con lavori riguardanti il ricamo, i workshop di origami. C’era anche il mercatino delle pulci. Inoltre, di grande interesse l’esposizione e la degustazione di prodotti con latte d’asina. L’asina sul lungomare, poi, ha rappresentato una vera e propria attrazione per i più piccoli. Di antichi mestieri si è occupata l’Ecipa Ragusa, l’ente di formazione della Cna, che ha sostenuto l’iniziativa. “La presenza è sempre consistente – sostiene il direttore dell’Ecipa, Vittorio Schininà – quando si tratta di appuntamenti che valorizzano la tradizione artigianale di una volta. Significa che l’interesse della gente per queste attività rimane alta. E noi, puntiamo a dare risposte in tale direzione”. Tra i momenti più gettonati anche la sfilata di modelle con abiti riciclati, una risposta alla foga di consumismo degli ultimi anni. Il gran finale con le lanterne luminose ha quindi fatto partire un entusiasmante applauso, la migliore sottolineatura per una giornata che, di certo, in futuro sarà ripetuta.

Il mercatino delle pulci

 

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI