Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 25 Febbraio 2021

L’amore eterno celebrato ieri sera nella parrocchia di s. Paolo

La Madonna Pellegrina e San Pietro apostolo

 

L’amore che dura. Quello vero. Quello che vale tutta una vita. L’amore che diventa occasione di scambio reciproco, di compenetrazione dell’anima. E’ stato quello celebrato ieri sera alla parrocchia di San Paolo apostolo in occasione della prima giornata dei solenni festeggiamenti che culmineranno, domenica 1 luglio, con la processione in comune alla parrocchia di San Pietro apostolo. L’amore eterno, dunque, leit-motiv della funzione religiosa presieduta da don Giuseppe Iacono, parroco di San Paolo, che ha rinnovato le promesse matrimoniali degli sposi che celebrano il decimo, il 25esimo, il 40esimo e il cinquantesimo anniversario. “Al giorno d’oggi – ha affermato don Iacono – il matrimonio assume una valenza ancora più forte che in passato. Molte coppie, alle prime turbolenze, decidono di lasciarsi. Si ha chiara la percezione che non c’è stata prima un’adeguata preparazione. Tutto è abbandonato all’interpretazione delle caducità, nessun confronto di carattere spirituale. Quand’è così, la coppia scoppia”. Sempre ieri, ma nella parrocchia di San Pietro apostolo, è stato vissuto l’ultimo atto della “Peregrinatio Mariae” di solidarietà con l’arrivo della Madonna pellegrina proveniente dal santuario di Fatima salutato da una fiaccolata animata dai fedeli e dai componenti della comunità. La santa messa celebrata da don Giorgio Occhipinti, direttore dell’ufficio diocesano della Pastorale per la salute, ha visto anche la partecipazione dei malati e degli anziani. Questi ultimi, poi, hanno avuto modo di trascorrere un’ora all’insegna dell’allegria e della spensieratezza nei locali della parrocchia grazie alla fisarmonica di Angelo Tidona.

I solenni festeggiamenti, intanto, proseguono. Domani, infatti, è la vigilia della solennità liturgica dei santi Pietro e Paolo. Nella parrocchia di San Paolo, alle 17, sarà celebrata la santa messa con la partecipazione degli ammalati e degli anziani che, subito dopo, trascorreranno un’ora lieta con la comunità parrocchiale. Alle 18,30 primi Vespri dei santi Pietro e Paolo. Alle 19,30, la santa messa con la partecipazione dei cori parrocchiali di alcune comunità cittadine. Alle 20,30, le corali eseguiranno brani di musica sacra. Sempre domani, ma nella parrocchia di San Pietro, alle 18,30 la messa sarà celebrata da don Giuseppe Ramondazzo con l’esposizione del Santissimo sacramento. Subito dopo, si terrà la processione eucaristica per le seguenti vie: Lazio, dei Frassini, del Gelso, degli Abeti, Campania, dei Frassini, Sardegna, Roberto Bellarmino, Lazio. Al rientro in chiesa, la recita dei solenni primi vespri dei santi apostoli Pietro e Paolo a cui seguirà la benedizione eucaristica. Venerdì 29 giugno, invece, si celebra la solennità liturgica dei due santi apostoli. Nella chiesa di San Paolo, dopo la messa delle 8,30, si terrà la raccolta alimentare per i bisognosi presso i supermercati presenti nel territorio delle due parrocchie. Alle 18,30 i vespri solenni e alle 19 la santa messa solenne. Alle 20, l’undicesima edizione della sagra della pizza, offerta dalla pizzeria San Paolo. Durante la serata si esibiranno le scuole di ballo “Blue Stars” e “Siculatino”. Sempre venerdì, ma nella chiesa di San Pietro, alle 9 la santa messa. Alle 18,30 un’altra funzione religiosa che sarà celebrata da padre Salvatore Vaccaro. Alle 21, sul sagrato, la rappresentazione teatrale “Mprestami a to mugghieri”, commedia brillante in tre atti di Nino Mignemi, a cura degli “Amici di S. Pietro”.

Le coppie a San Paolo apostolo

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI