Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 09 Agosto 2020

Il Comune di Modica sborsa 2700 euro per una partita solidale

Sabato 16 giugno e’ stata  organizzata, dalla società “GDF Events Srl”(quindi una società di capitali e non un’associazione “no-profit”), un partita tra una delegazione di ex calciatori dell’Associazione “Team Italia” e una delegazione della squadra di calcio maltese. L’incasso di detta partita, denominata “Coppa della Solidarietà”, andrà devoluto all’associazione “Bambini nel mondo”. Fin qui tutto ammirevole.

Il Comune di Modica, con delibera di giunta n.145/2012, sborsa, a titolo di spese per lo svolgimento di detta manifestazione (che pare sia costata complessivamente 21 mila euro), duemila e settecento euro. Ci sembra doveroso puntualizzare che esiste anche il parere contabile negativo alla spesa del Dirigente del settore finanziario, del 13/06/2012.

L’incasso non avrà superato nemmeno i mille euro (ipotizzando che siano stati presenti almeno 200 spettatori paganti a 5 euro cadauno) vista anche la scarsa rilevanza mediatica data all’evento.

Ma non era conveniente dare in beneficienza direttamente ai soggetti destinatari dell’ opera di beneficienza, la somma destinata alla copertura dei costi ed all’organizzazione?

21 mila euro per organizzare una partita in uno stadio che non avrebbe potuto incassare piu’ di 5mila euro, nella piu’ ottimistica delle previsioni, organizzata da una Società privata e sponsorizzata da un privato, ci sembra ancora una volta uno spreco di denaro fatto solo per favorire qualche privato in nome di una solidarietà dubbia e pruriginosa.

Chieda l'Amministrazione alle associazioni di assistenza, ed a quanti fanno solidarietà vera, cosa avrebbero preferito: dividersi 21.000 euro per garantire i loro servizi o vederli regalati ad un privato per organizzare un evento di cui nessuno sentiva il bisogno? e poi come mai si è proceduto anche in presenza del parere negativo del responsabile della ragioneria? Che ne pensano il Sindaco e l'Assessore al bilancio? Insomma, un evento fallimentare per una spesa spropositata, perfettamente in linea con la politica disastrosa di questa Amministrazione.

I fatti lo dimostrano! Alla città, di questo evento, non importava nulla (come si è visto dalle presenze). Inoltre assistiamo, ancora una volta, alla palese disorganizzazione scaturita dalla totale assenza di programmazione. L’evento non e’ stato pubblicizzato adeguatamente ed organizzato in contrasto con altri eventi del comune.

Chiedo che vengano restituiti i 2.700 euro concessi dal Comune, visto che sono serviti solo a far fare una gita a 4 ex calciatori e rispettive famiglie, e che vengano dati in beneficienza alle famiglie modicane che sono in seria difficoltà economica.

 

il Segretario Provinciale

Confsal

Giorgio Iabich

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI