Circuito del mito: gli appuntamenti di febbraio

Proseguono gli appuntamenti del Circuito del Mito, "Sulle orme del Sacro", la manifestazione organizzata dall'assessorato regionale al Turismo, Sport e Spettacolo con la direzione artistica di Giancarlo Zanetti.

Il mese di febbraio proporra' in diverse localita' dell'isola altre due produzioni di grande rilievo, sempre con ingresso gratuito: Il Sacro dei Musici Russi e i concerti dell'ensemble Messina Brass Band.

Il Sacro dei Musici Russi e' in agenda il 3 febbraio a Salemi,in provincia di Trapani, nella chiesa madre san Nicola di Bari, alle ore 19.00, il 4 febbraio a Pietraperzia, nell'ennese, nella chiesa madre santa Maria Maggiore, alle 19.30, il 5 febbraio a Torregrotta, in provincia di Messina, nella chiesa di san Paolino vescovo, alle 19.30, e il 6 febbraio a Termini Imerese, nel palermitano, nella chiesa madre - San Nicola di Bari, alle ore 21.00.

Lo spettacolo nasce dall'idea di presentare all'estero la migliore e piu' profonda produzione musicale europea attraverso la voce e il virtuosismo dei piu' quotati esecutori russi del momento. I brani musicali selezionati variano dalla tradizione piu' profonda e religiosamente significativa della cultura ortodossa russa, alle pagine musicali che hanno segnato e contaminato anche la tradizione di musica sacra occidentale.

In programma, tra l'altro: Beethoven, Trio; Pergolesi, selezione dello Stabat Mater; Schubert, Ave Maria; Gounod, aria Valentina dall'opera Faust; Rahmaninov, Resurrezione. Anche la scelta degli esecutori e' di altissimo livello e unisce musicisti gia' affermati ai nuovi talenti della musica russa che hanno vinto i principali concorsi musicali russi ed europei e selezionati attraverso le collaborazioni con le piu' importanti istituzioni musicali russe: dal Mariinskiy Kirov al Mussorgskiy.

L'ensemble e' composta da: Irina Bogacheva, mezzosoprano; Olesia Petrova, mezzosoprano; Aleksandra Kabanova, soprano; Boris Pinhasovich, baritono; Boris Stepanov, tenore; Elena Gaudasinskaya, pianoforte; Serghey Slovachevskiy, violoncello; Renata Bahrak, violino.

Due i concerti della Messina Brass Band: il 5 febbraio a Torrenova, nella chiesa san Pietro Apostolo, alle 18.30, e il 6 febbraio a Santa Teresa di Riva, nella chiesa della Sacra Famiglia, alle ore 20.00. La Messina Brass Band e' costituita da 30 professori d'orchestra e ha come obiettivo la promozione culturale della musica per gruppi di Ottoni e percussioni. Una scelta artistica, che nasce per superare gli stereotipi legati agli strumenti ad ottone, da sempre relegati esclusivamente a un limitato repertorio di musica da orchestra o da gruppo bandistico. L'unicita' di questo evento sta proprio nella tipologia della Brass Band composta da solo strumenti a ottone e percussioni. L'unione di questi strumenti genera delle sonorita' diverse dalle classiche orchestre composte da organici strumentali misti. Il concerto alternera' brani di musica classica e moderna riarrangiata, brani di compositori di musica "colta" co ntemporanea, da Morricone ai colossali futuristici di John Williams, brani di repertorio scritti appositamente per organici di ottoni, brani riarrangiati e note colonne sonore di film e pubblicita'.

La Messina Brass Band e' diretta dal maestro Giuseppe Paratore, professionalmente impegnato con l'orchestra del teatro Vittorio Emanuele di Messina e che vanta numerose collaborazioni con le piu' grandi orchestre di fama nazionale oltre che con artisti come Steven Meed e David Childs.

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI