Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 25 Novembre 2020

Credito, in Sicilia tassi più alti

"Occorre intervenire con determinazione sul sistema creditizio che opera in Sicilia affinche' siano tutelate famiglie ed imprese. Per martedi' 31 maggio ho organizzato un incontro con i rappresentanti della Banca d'Italia, dell'Abi-Sicilia e delle associazioni dei Consumatori per verificare le concrete iniziative da mettere in campo per migliorare la qualita' dei servizi bancari offerti a famiglie ed imprese e per individuare misure e forme di intervento in grado di venire incontro a particolari situazioni".

Lo ha detto l'assessore regionale per l'Economia, Gaetano Armao, intervenendo oggi al convegno organizzato da Adiconsum ed altre associazioni di consumatori 'La cessione del quinto' tenutosi a villa Malfitano a Palermo. E' stata l'occasione per rendere noti i dati dell'ultimo rapporto trimestrale sui tassi d'interesse (sett-dic 2010), prodotto dall'Osservatorio regionale dell'Assessorato dell'Economia.

"Nel trimestre ottobre-dicembre 2010, in Sicilia, i tassi attivi sui finanziamenti alle famiglie (operazioni a revoca) hanno fatto registrare un aumento dello 0,83% rispetto al trimestre precedente; gli stessi tassi continuano a risultare superiori rispetto al dato medio nazionale (+2,52%); per le operazioni a scadenza i tassi risultano in Sicilia superiori a quelli italiani dello 0,44%. Rispetto a dicembre 2009, relativamente alle operazioni a revoca, nell'Isola vi e' stato un aumento dei tassi, a differenza delle altre aree confrontate, mentre i tassi applicati in Sicilia nelle operazioni a scadenza sono omogenei rispetto a quelli rilevati nelle altre aree geografiche. E questo mentre le garanzie richieste a famiglie ed imprese in Sicilia eccedono del 16% della media nazionale".

Dal documento dell'Osservatorio emerge anche che lo scarto con la media nazionale rimane rilevante con una divergenza nel settore industria del 1,94%, l'edilizia fa rilevare un tasso superiore dello 0,66% ed i servizi dell'1,15%.

"Il rapporto tra credito utilizzato e accordato - ha spiegato l'Assessore - e' pari a 82,37%, in aumento di 2,14 punti percentuali rispetto al quarto trimestre 2009 (79,05%) ed e' piu' alto del valore nazionale (+8,84%). In Sicilia il rapporto fra garanzie e credito accordato continua ad evidenziare valori diversi da quelli della media nazionale, in conseguenza del livello di rischiosita' percepito dalle banche operanti nell'Isola; al 31 dicembre 2010 si e' attestato al 46,35%, distanziandosi dal dato medio nazionale di 15,72 punti percentuali".

"Alla luce di cio' si rende necessario l'incontro di martedi' prossimo. Nel frattempo - ha comunicato l'assessore - abbiamo terminato le attivita' preparatorie al varo definitivo del Microcredito che presenteremo sempre martedi'".

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI