Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 02 Luglio 2020

Presentata a Palermo la Monte Pellegrino Historic MPH 2016

20160412_103455

É stata presentata a Villa Niscemi a Palermo la manifestazione automobilistica per auto storiche, non agonistica, denominata "Grandi corse di Sicilia - L'ultima vittoria di Nuvolari (Monte Pellegrino Historic 2016)". La manifestazione prevista per i giorni dal 21 al 24 aprile 2016 organizzata dallo staff della professionale Scuderia Montepellegrino-Libertas nazionale con l'associazione siracusana automotoveicoli storici e con la collaborazione del registro Fiat italiano, come concorso dinamico di eleganza del calendario nazionale Asi cui sono già iscritte 150 splendide vetture che concorreranno per l'assegnazione dei premi relativi all'importanza storica-sportiva, al restauro e alla conservazione. Giungeranno a Palermo le vetture da competizione costruite dalle origini fino al 1976 che si sono rese protagoniste nello sport motoristico facendole transitare in parata lungo il percorso della Salita al Monte Pellegrino da Palermo al Santuario, all'interno del Parco della Favorita e all'interno dell'Autodromo di Pergusa di Enna.

Alla presenza del Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, dell'assessore comunale allo Sport, Giuseppe Gini, del presidente della V Commissione Consiliare, Fausto Torta, e dell'ingegnere Cesare Lapiana, il comitato organizzatore presieduto da Enzo Manzo ha svelato i dettagli della manifestazione non agonistica, ma pregna di significato sportivo rimarcato anche dal vicepresidente della Scuderia Montepellegrino Daniele Spataro. L'evento è organizzato anche dall'Asas di Siracusa e l'AICS Sicilia con il fondamentale contributo del Motorvillage FCA di Palermo.

“E' il quarto anno che Palermo celebra la rievocazione della Cronoscalata del Monte Pellegrino – ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando – con un evento di respiro internazionale, come la città e la sua tradizione sportiva non solo motoristica legata al nome della famiglia Florio meritano. L'Ultima vittoria di Nuvolari è un evento che ha avuto la capacità in poco tempo di coniugare sport, turismo e promozione del territorio. Che ci sia un gruppo di appassionati cittadini ad averlo creato e non veri professionisti è la prova di come ognuno può dare un apporto costruttivo alla comunità”.

"Il recupero delle nostre grandi gare storiche, come lo è questa - ha dichiarato l'assessore allo Sport, Giuseppe Gini - consente di dare alla città quella forza identitaria che può e che deve caratterizzare la Palermo del futuro. Processo, questo, che necessariamente passa attraverso la valorizzazione di Monte Pellegrino e della Favorita, importanti emblemi della città".

Ha invece sottolineato la “crescita e l'affermazione internazionale della manifestazione” il presidente della V Commissione Consiliare Fausto Torta, "in linea con gli obiettivi dell'Amministrazione comunale che vuole rendere attraente questa città, anche attraverso l'immagine, che mandiamo al resto del mondo, di quelle che sono la nostra bellezza, organizzazione e il nostro passato".

La manifestazione cui sono abbinate anche diverse iniziative di carattere sociale, celebrerà Ciccio Liberto, meglio conosciuto come "Ciccio di Cefalù" il calzolaio dei campioni, l'artigiano siciliano che ha confezionato scarpe speciali per i più importanti nomi dell'automobilismo sportivo internazionale, presente con le sue creazioni anche nel recente film "Rush". Ma non sarà l'unico ospite. Come nelle passate edizioni, oltre alla consueta presenza di Nino Vaccarella, gli organizzatori offriranno ai partecipanti la possibilità unica di trascorrere quattro giorni in Sicilia insieme a personaggi prestigiosi legati allo sport motoristico internazionale. Sono attese auto di grandissimo valore ed interesse sportivo provenienti da tutta Europa e da oltre oceano, come la Maserati 200S del 1956, la Lotus Eleven del 1957 proveniente dall'Inghilterra, la Fiat 131 Abarth con equipaggio composto dal presidente del Japan Lancia Club o ancora la Tecno Martini Formula 1 del 1971.

Nell'autodromo storico di Pergusa si potranno ammirare alcune delle monoposto che tra gli anni 60 e 70 hanno preso parte al Gran Premio del Mediterraneo. Sicuramente la salita del Monte Pellegrino sino al Santuario di Santa Rosalia patrona della città e i panorami mozzafiato che alternano i fico d'india e la tipica macchia mediterranea della Riserva naturale al blu intenso del mare, teatro nel 1950 dell'ultima gara di Tazio Nuvolari, rimane una delle prove più gradite ai partecipanti ed al pubblico. Tra le novità del 2016, oltre ai trofei che premieranno l'auto da corsa Best of Show e le auto più importanti storicamente, belle ed emozionanti presenti a Pergusa e al Monte Pellegrino, l'istituzione del Trofeo Abarth, un'opera d'arte unica che sarà assegnata ad una vettura dello Scorpione.

I concorrenti potranno inoltre scoprire la Sicilia e Palermo grazie ad un apposito itinerario di scoperta del percorso arabo-normanno allestito proprio dagli organizzatori della manifestazione. Quartier generale dell'evento sarà la concessionaria Motor Village FCA di Palermo che ospiterà non solo il parco chiuso delle vetture ma una serie di manifestazioni collaterali tra le quali la mostra delle foto più belle selezionate tra le migliaia di istantanee scattate dagli appassionati, mostra la cui supervisione è curata dal maestro Salvo Manuli, appassionato artista che ha anche curato la locandina della edizione 2016.

L'elenco degli iscritti i moduli di partecipazione, l'itinerario e le info per gli accompagnatori sono disponibili sul sito internet della manifestazione all'indirizzo http://www.montepellegrinorievocazionestorica.com/


  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI