Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 06 Dicembre 2022

Orlando incontra il rettore Fabrizio Micari

2016-01-25 17.27.52

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha ricevuto oggi nella sede istituzionale di Palazzo delle Aquile, il rettore dell'Università
degli Studi di Palermo, Fabrizio Micari.

L'incontro ha riguardato i progetti di collaborazione fra l'Amministrazione Comunale e l'Università nei settori culturale,
scientifico, economico e sociale, e una serie di progetti che saranno vagliati più attentamente in un prossimo incontro fra il primo cittadino, la Giunta comunale, i presidenti delle aziende partecipate e l'Università.

Il sindaco nel corso della visita ufficiale ha espresso "grande soddisfazione per questo rafforzato rapporto di collaborazione con
l'Università degli Studi di Palermo, uno dei mondi vitali della nostra città, e che potrà portare nuove opportunità di sviluppo della nostra comunità" .

“Sono grato al sindaco Orlando – ha dichiarato il Rettore Micari – per l’impegno continuo, condiviso e innovativo, al fine di rendere sempre di più Palermo Città Universitaria. L’Ateneo è pronto per intraprendere con la città le nuove sfide che ci attendono sul versante della qualità, della sostenibilità, dello sviluppo economico e della coesione sociale”.

Insieme al rettore, il sindaco ha ricevuto una delegazione di cui facevano parte Girolamo Cirrincione, prorettore alla ricerca, Maurizio Carta, presidente della Scuola Politecnica e delegato allo sviluppo territoriale, Livan Fratini, delegato alla gestione operativa della ricerca, Pier Paolo Corso, delegato alla collaborazione per il Pon Metro, Eva Ferra, portavoce del rettore.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI