Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 28 Febbraio 2021

Al via la terza edizione del "SiciliaQueer Film Fest 2013"

Martedì scorso, l'Assessore alla Cultura Francesco Giambrone ha partecipato alla conferenza stampa di presentazione della terza edizione del “Sicilia Queer Film Fest 2013”, insieme con il Direttore Artistico del Festival, Andrea Inzirillo e con il Coordinatore della Summer School sulle differenze e le identità plurali, Giovanni Lo Monaco.
Il festival, che guarda al tema dei diritti civili senza trascurare un'attenta ricerca in campo cinematografico,  prenderà il via il 31 maggio e avrà come madrina dell’edizione 2013 l’attrice Donatella Finocchiaro. La rassegna offre visibilità a un cinema indipendente e alternativo alle logiche di mercato e ad una cinematografia d'autore legata a tematiche queer, ma non solo.
Tantissimi i film in programma nella sezione "Panorama Queer", una selezione internazionale di lungometraggi e documentari che spaziano tra i generi più diversi (tante le commedie, ma sono presenti anche thriller, gialli, documentari e i film più sperimentali). Tra le varie iniziative da segnalare, confermato anche quest’anno il concorso internazionale QUEER SHORT: quindici cortometraggi in concorso, provenienti da tutto il mondo, che saranno valutati da una Giuria internazionale presieduta da un grandissimo della storia del cinema: Paul Vecchiali, regista, produttore indipendente e autore di fama mondiale.

L'Assessore Giambrone ha espresso "grande apprezzamento per il lavoro svolto in questi anni. Ha rappresentato una occasione di arricchimento
della vita culturale della nostra città – ha dichiarato - in particolare per questa terza edizione, ricca di proposte molto interessanti che vanno oltre i film programmati e riguardano anche le arti figurative, il teatro e la letteratura". L'Assessore ha, inoltre, sottolineato l'importanza della sinergia tra il Queer e altri festival indipendenti attivi in città, come “Una marina di libri”, l’importante collaborazione con l'Amministrazione comunale che ha permesso l'apertura del Cinema De Seta ai Cantieri Culturali alla Zisa e il ruolo del Festival nell'anno che vedrà la città ospitare il Pride nazionale”.
"Nel nostro Paese – ha aggiunto l’Assessore Giambrone - c'è ancora tanto da fare sulla strada del pieno riconoscimento dei diritti alle persone. La nostra città sta compiendo un cammino virtuoso in questa direzione e alcune importanti scelte recenti  dell'Amministrazione, come quella della istituzione del registro delle unioni di fatto, confermano la volontà di fare di Palermo una città che fa delle differenze una ricchezza e dei diritti di tutti un obiettivo irrinunciabile".

Il festival si chiude in musica giovedì 6 giugno con la serata di premiazione dei vincitori del concorso Queer Short e la partecipazione
straordinaria del gruppo No Hay Problema.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI