Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 09 Marzo 2021

Palermo città interculturale, Palermo città dei diritti umani

L'amministrazione comunale, attraverso il conferimento di incarichi a titolo a gratuito, ha costituito due gruppi di lavoro: "Palermo, città
interculturale" e "Palermo, città dei diritti umani" La costituzione di questi due gruppi va ad integrare l'attività del gruppo di coordinamento Rom che l'amministrazione comunale aveva presentato quale settimana fa.

"Palermo, città interculturale" è formato da Vincenzo Guarrasi, ex preside della Facoltà di lettere dell'Università di Palermo; dalla docente di Geografia Giulia De Spuches; dall'urbanista Francesco Lo Piccolo; dalla mediatrice culturale Yodith Abebe Abraha e dall'artista Yousif Lafit Jaralla.

"Abbiamo la possibilità di avvalerci di persone molto qualificate per costruire un percorso di narrative interculturali a Palermo - afferma Giusto Catania, assessore alla Partecipazione - e attraverso questo gruppo di lavoro la nostra città  confronterà le sue pratiche e le sue proposte con le città italiane ed europee che aderiscono al network delle città interculturali.
Vogliamo elaborare un prospettiva di trasformazione della città che sempre di più diventa multiculturale e che ambisce a diventare, in tutte le sue politiche, una città interculturale."

Con lo stesso spirito l'amministrazione ha dato vita ad un altro gruppo di lavoro chiamato "Palermo, città dei diritti umani", composto dall'avvocato Francesco Campagna; dall'esperta di cooperazione internazionale Ilia Mazzone e dallo studioso di relazioni internazionali e diritti umani Moumamed Cissé.
"Questi collaboratori stanno elaborando una piattaforma per diffondere nella città la cultura dei diritti umani a partire dalla tutela dei cittadini più deboli - sottolinea Catania - infatti la salvaguardia dei diritti dei profughi e dei richiedenti asilo è una delle principali attività."

"La dignità delle persone e la tutela dei diritti umani è la cornice dentro cui si costruisce  il mosaico Palermo - afferma il sindaco Leoluca Orlando - e per questa ragione riteniamo che la costituzione di questi due gruppi di lavoro, formati da persone molto qualificate, debba contribuire, in modo determinante, ad elaborare le linee guida della città che si candida a diventare capitale europea della cultura."

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI