Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 21 Settembre 2021

Santa Severina - Il trio …

Set 10, 2021 Hits:793 Crotone

Le Colonne d’Oro di Affid…

Ago 02, 2021 Hits:2612 Crotone

Maslow: non sapevo di ess…

Lug 13, 2021 Hits:2187 Crotone

Al Ministro Franceschini …

Lug 05, 2021 Hits:2125 Crotone

A Santa Severina Chopin e…

Giu 25, 2021 Hits:1720 Crotone

Michele Affidato insignit…

Giu 25, 2021 Hits:1347 Crotone

Scaramuzza: concluso un p…

Giu 25, 2021 Hits:1258 Crotone

Scaramuzza: si è svolto a…

Giu 19, 2021 Hits:1510 Crotone

Nuovi centri aggregativi per giovani e adolescenti, presto bandi per 4 mln

Con gli atti firmati a dicembre dall'Assessorato per le politiche sociali salgono a tredici i centri aggregativi e centri gioco per bambini, bambine e adolescenti attivati in città, nell’ambito del Piano infanzia e adolescenza, ex lege 285/97.
Gli ultimi in ordine di tempo sono quelli attivati nella VII e nella I Circoscrizione (Rispettivamente uno per minori dai 6 ai 18 anni gestito dall'Associazione Laboratorio Zen Insieme e uno per minori stranieri affidato al Consorzio Comunità nuova) oltre a quello attivato dalla Cooperativa "Il canto di Los" in collaborazione con l'ASP e che prevede attività per adolescenti con disturbi della personalità (attivato presso il Presidio "Aiuto Materno" di via Lancia di Brolo).

Questi centri si aggiungono a quelli che erano già partiti ad agosto e novembre.
Nella I Circoscrizione due centri rivolti a bambini e bambine da 6 a 13 anni gestiti in prima Circoscrizione rispettivamente dall'Associazione Akunamatata e  dalla Parrocchia di San Francesco Saverio.
Nella IV Circoscrizione due centri, anch'essi rivolti a bambini e bambine dai 6 ai 13 anni, affidati alle associazioni Liberi di crescere e IEDEPE.
Nella III Circoscrizione un centro rivolto a bambini e bambine dai 6 ai 13 anni, gestito dall'Associazione Cosam Tus Tus ed un centro rivolto a  ragazzi e ragazze dai 12 ai 18 anni gestito dall'Associazione Green.
Nella V Circoscrizione un centro rivolto a  ragazzi e ragazze dai 12 ai 18 anni gestito dalla Parrocchia di Santa Chiara Nella VIII Circoscrizione un centro rivolto a bambini e bambine dai 6 ai 13 anni, gestito dalla Coop. Nuova Generazione Un centro sovracircoscrizionale rivolto a ragazzi e ragazze dai 6 ai 18 anni anni gestito dai Salesiani Don Bosco.
Infine un Centro rivolto a ragazzi e ragazze dai 12 ai 18 ani nella II Circoscrizione, gestito dalla Cooperativa Benessere.
Un ultimo centro è in fase di affidamento nella III Circoscrizione.

A completare il quadro dei luoghi e delle attività destinati a infanzia e adolescenza, i 5 spazi gioco per bambini e bambine da 0 a 5 anni, di cui tre attivi  nelle III, IV e VII Circoscrizione ed uno sovracircoscrizionale collegato con il SED- Servizio di Educativa Domiciliare gestito dall'Istituto Valdese e che prevede attività domiciliari con i bambini, le bambine e le famiglie segnate dai Servizi sociali.

Infine sono attivi due interventi di tipo specialistico.
- il Centro di Giustizia Riparativa, gestito dall'Opera Don Calabria con l'Ufficio di Servizio Sociale per Minorenni del Ministero della Giustizia e che prevede diverse attività volte a favorire l'inclusione sociale dei ragazzi e delle ragazze che hanno avuto problemi con la legge;
- il progetto degli Educatori di strada, gestito dalla Lega contro la Droga.

"A breve, prevediamo entro la seconda metà di gennaio - afferma l'Assessore Agnese Ciulla - saranno pubblicati diversi ulteriori avvisi, che permetteranno di affidare altri spazi gioco, centri aggregativi, la ludoteca di Villa Garibaldi che tornerà fruibile da parte dei bambini e delle bambine, spazi gioco all'aperto, lo spazio neutro rivolto a tutelare i figli delle coppie separate o in fase di separazione, un progetto contro la dispersione scolastica per i bambini Rom, l'Osservatorio interistituzionale per i diritti dell'Infanzia ed interventi di formazione, partecipazione e comunicazione."
"Il quadro completo degli interventi - sottolinea l'Assessore - corrisponde al Piano realizzato attraverso un lavoro di collaborazione, sinergia e confronto con tutti gli enti pubblici e privati interessati e coinvolti nella gestione dei servizi, col mondo del volontariato, con il Terzo settore."
Si tratterà di interventi che impegneranno complessivamente quattro milioni e mezzo di euro.

Da parte dell'Assessorato è stato inoltre chiarito agli enti gestori dei centri le cui attività dovevano concludersi a dicembre, che, dopo le proroghe già concesse la scorsa estate, non è previsto dalla legge che siano date ulteriori proroghe; potranno però continuare l'attività fino a febbraio usando eventuali somme non spese nel 2012, che altrimenti dovrebbero essere restituite all'Amministrazione Comunale.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI