Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 12 Dicembre 2019

Riqualificazione Cimitero degli inglesi

"É una di quelle realtà intrise di storia e di cultura di cui la nostra città è ricca - ha dichiarato Giuseppe Barbera, Assessore comunale all'Ambiente, commentando la notizia uscita oggi sulla stampa, relativamente al recupero del Giardino degli Inglesi, situato in via dei Cantieri, accanto all'ex stabilimento industriale della Regia Manifattura Tabacchi. Il sito, di grande fascino, anticamente era adibito a lazzaretto, dove sia uomini che merci, arrivati attraverso il mare da paesi con sospetto di peste, venivano messi in quarantena. L'area dell'Acquasanta, infatti, proprio per la sua conformazione, risultava essere adatta a questa destinazione d'uso, proprio in virtù del suo accesso diretto alla costa e della vicinanza al porto. La posta, ad esempio, qui veniva disinfettata con aceto o particolari agenti chimici, più o meno forti, a seconda della zona di provenienza delle lettere, le quali, successivamente, venivano esposte al sole. Solo in seguito, quando cominciarono ad essere condotti qui anche cittadini stranieri di religione non cattolica, molti dei quali finirono col morire di peste, fu necessario creare il cimitero annesso. Affidato alla famiglia Whitaker di Villa Malfitano, era considerato un cimitero acattolico dove aristocratici, scrittori, artisti e mercanti inglesi, residenti nella nostra città, trovarono l'ultima dimora. Da qui la denominazione di "Cimitero degli Inglesi". Qualche anno dopo l'intera area fu acquisita dal Comune di Palermo.  "Come Amministrazione ci stiamo impegnando per salvaguardarla - ha aggiunto l'Assessore Barbera -. Ci sono ancora custoditi una trentina di resti: sono soprattutto di inglesi morti giovani, vissuti nella nostra città in un periodo storico in cui Palermo era un crocevia di culture. Insieme all'Assessore al Territorio, Agata Bazzi, abbiamo anche contattato Simonetta Agnello, scrittrice palermitana che vive a Londra, proponendole di farsi ambasciatrice in Inghilterra di questa nostra missione di recupero del cimitero, in forma congiunta, coinvolgendo i possibili discendenti dei defunti, sepolti qui".

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI