Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 20 Settembre 2021

Santa Severina - Il trio …

Set 10, 2021 Hits:743 Crotone

Le Colonne d’Oro di Affid…

Ago 02, 2021 Hits:2602 Crotone

Maslow: non sapevo di ess…

Lug 13, 2021 Hits:2180 Crotone

Al Ministro Franceschini …

Lug 05, 2021 Hits:2113 Crotone

A Santa Severina Chopin e…

Giu 25, 2021 Hits:1716 Crotone

Michele Affidato insignit…

Giu 25, 2021 Hits:1342 Crotone

Scaramuzza: concluso un p…

Giu 25, 2021 Hits:1252 Crotone

Scaramuzza: si è svolto a…

Giu 19, 2021 Hits:1505 Crotone

Celebrata la Giornata internazionale contro la tratta degli esseri umani

1

 

Si è celebrata ieri la Giornata internazionale contro la tratta degli esseri umani, e in particolare delle donne. Per l’occasione, l’Amministrazione comunale, insieme al Coordinamento palermitano “Anti – tratta” che raccoglie più di  venti associazioni, impegnate nella tutela e promozione dei diritti dei soggetti più svantaggiati, ha organizzato un importante convegno, "La scuola non tratta", in cui sono intervenuti operatori sociali, forze dell’ordine, giornalisti.
All’incontro, che si è svolto stamani presso la Sala delle Lapidi di Palazzo delle Aquile,  a Palermo, hanno partecipato gli studenti dell’I.T.I. Alessandro Volta, che hanno assistito alla commovente testimonianza di Isoke Aikpitanyi, fondatrice dell’associazione “Le ragazze di Benin City”.
Per il Comune, presenti gli Assessori Giusto Catania, Agnese Ciulla e Barbara Evola che hanno sottolineato l’impegno attivo della città di
Palermo e la volontà di indire una campagna di sensibilizzazione contro la tratta e per la difesa dei diritti umani. “E’ nostra intenzione – ha dichiarato l’Assessore Catania - riconoscere la cittadinanza onoraria alla memoria delle due ragazze nigeriane, Favour Nike Adekunle e Loveth Edward, uccise qualche tempo fa a Palermo e a Misilmeri, e porre due targhe commemorative nei luoghi dell’eccidio”.

2

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI