Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 21 Settembre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:409 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1181 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:1916 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1450 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1427 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1396 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1669 Crotone

Orlando: rimuoveremo gli ostacoli che hanno bloccato il sistema scolastico

“Rimuoveremo gli ostacoli che fino ad ora hanno impedito, agli operatori del sistema scolastico palermitano, di lavorare liberamente
e ai bambini e alle bambine di Palermo di esprimere pienamente il loro desiderio d’apprendere. La nostra squadra lavorerà affinché siano
tutelati i diritti dei bambini che devono poter crescere ed imparare serenamente, avendo a disposizione tutti gli strumenti necessari”. E’
quanto ha affermato il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, che oggi ha partecipato ai Giochi dell'Amicizia, organizzati dall'associazione
‘Chi Ama La Sicilia,’ che si sono svolti al parco Ninni Cassarà. Il sindaco, insieme all’assessore alla Scuola, Barbara Evola, e all’assessore alle Politiche sociali, Agnese Ciulla, ha incontrato insegnanti e genitori ed ha premiato gli alunni delle scuole d’infanzia della città che hanno festeggiato il termine dell'anno scolastico. “Oggi si vedono i frutti del lavoro di un anno – ha affermato l’assessore alla Scuola, Barbara Evola – ed il mio ringraziamento va a tutti gli operatori della scuola, educatrici, maestre, collaboratori, che con grande impegno, fatica ed entusiasmo, sono riusciti a portare avanti un lavoro egregio, nonostante il sistema scolastico palermitano versi in condizioni difficili. Daremo alla scuola tutti gli strumenti necessari per farla uscire da questo stato di sofferenza e per far emergere e vincere la cultura della legalità e della sicurezza”. “Siamo qui per dire che non bisognerà mai più lavorare per compartimenti stagni ma tutti insieme – ha spiegato l’assessore alle Politiche sociali, Agnese Ciulla - non si deve lavorare in modo settoriale ma come una squadra, costruendo un serio progetto educativo che rimetta al centro la dignità dei bambini e
costruisca uno spazio di crescita”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI