Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 19 Gennaio 2020

L’Associazione SiciliAntica organizza una visita guidata al Castello di Mussomeli e a Castronovo di Sicilia

Nell’ambito del Corso di Storia dell’Arte Medievale l’Associazione SiciliAntica organizza per Domenica 10 giugno 2012 una visita guidata al Castello di Mussomeli e a Castronovo di Sicilia. La partenza è prevista alle ore 8,00 da Piazza S. Antonio. Dopo l’arrivo a Mussomeli visita guidata al Castello, capolavoro d'architettura militare del XIV e XV sec., fatto erigere da Manfredi III Chiaramonte, uno dei quattro vicari che governarono l’isola durante il regno della regina Maria, nel 1370. Ubicato a circa 2 km. dal centro abitato, disposto a quote diverse fino a toccare i 780 metri, sembra creare un tutt'uno con la rupe calcarea che s'innalza isolata nella campagna. La fortezza è delimitata da un muro di cinta irregolare che sfrutta ogni possibile appoggio offerto dai costoni rocciosi; in tal modo la parte costruita dall'uomo si fonde con quella creata dalla natura. Ricca di decorazioni è la facciata esterna del castello con il portale e le finestre dagli ornamenti gotici. Di grande interesse le sale dalle alte volte a crociera, la Sala dei Baroni, caratterizzata dai pregevoli portali in puro stile “chiaramontano” e da due finestre bifore. Infine una peculiarità costruttiva del castello di Mussomeli: è ricco di ambienti triangolari che servono da raccordo tra le sale di ogni lato del poligono con le scale successive. Si prosegue con la visita guidata al Centro storico, uno dei più antichi e meglio conservati della Sicilia. I palazzi rappresentano un bell'esempio di barocco siciliano. Ed ancora la torre civica costruita dalla famiglia Lanza nel 1533. Numerose le chiese costruite nel corso dei secoli tra cui la bellissima chiesa Madre di San Ludovico. Infine visita al Santuario dedicato alla Madonna dei Miracoli, fondata a seguito di un evento prodigioso nella prima metà del Cinquecento. Il Santuario, una delle chiese più belle e più antiche di Mussomeli, si presenta con un fastoso portale in puro stile barocco a colonne tortili, il prospetto è in pietra locale scolpita. All’interno, a navata unica, domina la statua in legno della Madonna dei Miracoli “Patrona” di Mussomeli scolpita nel XIX secolo. Nel pomeriggio arrivo a Castronovo di Sicilia. Visita alla Chiesa Madre costruita sul luogo del Castello Normanno, fatto edificare nel 1091 dal Conte Ruggero ed ampliato nel 1375 da Manfredi Chiaromonte. Adibito a presidio militare tra le due grandi città di Himera e Akragas, il castello sorgeva sull’ampia piattaforma naturale ai piedi del Monte Kassar. La fortezza venne riadattata e trasformata in Chiesa aperta al culto il 30 ottobre 1388. Del vecchio maniero rimangono solo le due torri, di cui una trasformata in campanile, e che mostra ancora le mura colossali ad uso di fortezza, e l’altra nell’attuale abside. La chiesa è a una sola grande navata, presenta una pianta a croce latina con ai lati diverse cappelle. Nella cappella, di fronte alla porta d’ingresso laterale, si trova il prezioso fonte battesimale ad immersione in marmo istoriato, attribuito ad Antonello Gagini, arricchito da un quattrocentesco Ciborio in marmo bianco di Carrara. Inoltre visita al Casale di S. Pietro, risalente al periodo bizantino, è posto, con l’annessa chiesa, lungo le rive del fiume Platani, a 5 km di distanza dal centro abitato. E’ ricordato in quanto il 10 luglio 1391 Manfredi Chiaramonte, Conte di Castronovo, che aveva preso impegno con il legato del Papa Bonifacio IX di far cessare le discordie interne nella Sicilia, vi convocò il Parlamento del Regno di Sicilia.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI