Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 03 Aprile 2020

Al via la V edizione de L’Amore Conta" evento che si svolge ogni anno a Cicciano (Napoli) in memoria di Vincenzo Napoletano.
La Direzione artistica sarà come di consueto affidata al Direttore di StreetNews.it Davide Napoletano e coadiuvata dai presentatori Maurizio Viviani e Ada De Rosa. 
Hanno contribuito alla realizzazione della manifestazione l’Associazione “Amici a 4 zampe” del Presidente Nicola Pezzillo; il ricavato della serata sarà utilizzato per procurare uno stallo da offrire ai cani abbandonati.
Durante la serata sarà trasmesso anche uno spot dell’Associazione. 
L’evento vedrà la presenza di numerosi artisti nel campo dello spettacolo: dalla musica al cabaret; inoltre, numerosi artisti noti nel territorio campano saliranno sul palco per omaggiare gli spettatori con piacevoli momenti di intrattenimento. 
Tra i cantanti, saliranno sul palco Myky Petillo, il vincitore del Talent Show di Italia 1 “All Together Now” Gregorio Rega, Roberto Rescigno, Paolo Pensati, Aniello De Luca, Icaro, Martina Furino, Marco Capuano, Umberto Sanselmo, Serena Nardi, Massimo Montanile, Monica Pignataro e il mitico Luca Sepe con Nino Nero e Pasqualino Maione, oltre ai cabarettisti Mariano Ciccone e Gianni Marino.
Ma "L’Amore Conta" vedrà la presenza anche di altri artisti, come i ballerini Vincenzo Gaetano Napolitano e Raffaella Gaetano Napolitano, la danzatrice del ventre Nawal ed infine Nunzia e Gabriella Ciccone.
Sul Red Carpet altri ospiti, fra cui gli Youtuber Raffaele Molisso (Rafelopazz), che fa da  spalla ai già citati Luca Sepe e Nino Nero con Carmine Migliaccio (alias Carolina). 
Mimmo Foresta sarà il trasformista della serata e sempre per restare in tema di illusionismo e magie,  sarà presente il Mago Pepe.
Ed ancora, ospiti della serata Stefania Guarracino e Antonio Ciccone ed alcuni dei più importanti mezzi d'informazione locali e nazionali, fra i quali Il Mattino.
Previsti anche momenti per fare beneficenza i cui fondi raccolti saranno destinati per portare avanti attività di sostegno sociale.
Gli sponsor che hanno aderito e finanziato questa iniziativa di solidarietà sono: Offside Sport di Claudia e Daniele, Hollywood Animazione di Gennaro Spizuoco, Il Fiorista, Cartolibreria Guarino, Studio contabile dott. Saverio De Luca.
La regia e le attività tecniche audio e luci saranno  affidate a Nicola Morelli, James Bond 007, Davide Trematerra, Vecchione Service.
Per Streetnews ha collaborato la redazione nelle persone di Rosalba Lisbo Parrella, Milena Casale, Annalaura Ammaturo, Margherita Saporito, Antonella Caccavale, Ciro Sannino, Roberto Itri, Mario Mix, Ilaria La Mura, Viviana Papilio, Alessandro Testa, Maurizio Viviani, Nicola Morelli, Davide Napoletano, Angelo Bonfiglio, Myky Petillo, Claudia Napoletano e Giuseppe De Carlo.
L'appuntamento a domenica 1° marzo 2020 alle ore 20 presso il Teatro Nadur di Cicciano.

Legalità e carità, queste le linee guida del Convegno, organizzato dall’Azione Cattolica e dalla Prelatura di Pompei, che si svolgerà venerdì 14 febbraio, alle 18, alla Casa del Pellegrino della città mariana. Durante la tavola rotonda, intitolata “Legalità e Carità è la Città giusta”, ispirata allo slogan dell’iniziativa annuale dell’AC che accompagna il cammino di fede dei bambini e dei ragazzi dell’Acr e sulla scia degli insegnamenti del Beato Bartolo Longo, fondatore del Santuario e della Nuova Pompei, si parlerà di come “La Carità spira le sante istituzioni e spiega la sua efficacia sulla società con frutti di sana educazione e di vera civiltà” (Beato Bartolo Longo).

Ripercorrendo la storia di fede e di carità della città mariana, nata proprio dalla volontà di Bartolo Longo, beatificato da San Giovanni Paolo II il 26 ottobre 1980 per il suo esempio di Apostolo della Carità, propagatore del Rosario e testimone della fede, durante i lavori si rifletterà su come oggi il Santuario e la città tutta continuino a percorrere la via del bene sulle orme del Fondatore.

Tra gli interventi che daranno il via al Convegno ci saranno quelli dell’Arcivescovo, Mons. Tommaso Caputo, del sindaco, Pietro Amitrano, e di don Giovanni Russo, Assistente AC e cappellano del carcere di Secondigliano. A trattare in modo specifico il tema legalità ci saranno Margherita Di Giglio, Magistrato del Tribunale di Sorveglianza di Napoli, Antimo Cicala e Antonio Belardo, rispettivamente comandante e insegnate del carcere napoletano. Poi, la testimonianza del detenuto Pierdonato Zito, autore del libro “Indimenticabile Padre: ricordi di un ergastolano”, in cui narra della gratitudine verso il suo papà che, nonostante non approvasse le sue scelte, lo ha amato incondizionatamente. Infine, le riflessioni di Gennaro D’Alessandro, insegnante della Scuola Primaria “I Circolo didattico di Pompei”, e le conclusioni del presidente di AC, Loredana Ciancio.       

Il giorno successivo, sabato 15 febbraio, alle 17, nella Sala Marianna De Fusco, si terrà la presentazione del libro di mons. Giuseppe Lungarini, “Il Vangelo secondo Matteo. Ponte tra l’antico e il nuovo testamento”. «Il commento spirituale al Vangelo di Matteo – si legge nella prefazione a cura di don Giuseppe De Virgilio, docente della Pontificia Università della Santa Croce – è un ulteriore dono che l’autore fa alla comunità ecclesiale e ai suoi numerosi lettori». Al suo secondo lavoro, infatti, Lungarini, direttore dell’Ufficio per la Pastorale familiare e del Consultorio “San Giuseppe Moscati”, guida il lettore attraverso le pagine dell’opera matteana, considerata inizio e fondamento della fede neotestamentaria. Dopo i saluti dell’Arcivescovo, Mons. Tommaso Caputo, sarà proprio De Virgilio a presentare il volume.

 

Al Teatro Augusteo, da venerdì 8 a domenica 17 novembre 2019, Peppe Barra sarà protagonista con lo spettacolo “I cavalli di Monsignor Perrelli”, scherzo in musica in due tempi, di Peppe Barra e Lamberto Lambertini, che cura anche la regia; con Patrizio Trampetti, e con Luigi Bignone ed Enrico Vicinanza.

Le scene sono di Carlo De Marino, I costumi di Annalisa Giacci, le musiche di Giorgio Mellone.

La decisione di riproporre questo spettacolo nasce dal desiderio di Peppe Barra e Lamberto Lambertini, dopo troppi anni di separazione, di lavorare nuovamente insieme. La scelta è caduta sull’antico Monsignore, perché questa giocosa, surreale, originale opera è un’incredibile materia prima, ancora aperta per una rinnovata messa in scena. Uno scherzo in musica nei canoni e nello stile comico ed elegante della commedia all’antica italiana. Uno spettacolo dal meccanismo antico e comicissimo. Una prova d’amore verso l’arte del teatro.

Ogni paese ha creato un suo proprio tipo a personificare la stupidità: Milano ha Giordano, Roma ha Cassandro, Firenze ha Stenterello, Napoli ha Monsignor Perrelli. Cosi scrisse Alexandre Dumas. Alcuni Napoletani ancora dicono: “Mi hai preso per i cavalli di Monsignore?”, i cavalli che morirono di fame quando stava loro insegnando a campare di sola acqua, “Che peccato… proprio adesso che si erano abituati!”.

Il popolo ha attribuito al Monsignore mille stramberie, perché ormai appartiene al mondo popolare, per questo fu subito catturato dal teatro napoletano e dal cinema che ne derivò. Tuttavia Monsignor Perrelli è realmente esistito. Pensate che Ferdinando IV, re Nasone, ogni mattina chiedeva: “Su raccontate, cosa è uscito ieri dalla bocca del nostro Monsignore?”. Era per cominciare in allegria la sua giornata. Così è accaduto che ogni scempiaggine arrivata a corte veniva attribuita a Monsignor Perrelli, anche dopo la sua morte.

Giorni e orari spettacoli: venerdì 8 novembre ore 21:00; sabato 9 novembre ore 21:00; domenica 10 novembre ore 18:00; martedì 12 novembre ore 21:00; mercoledì 13 novembre ore 18:00; giovedì 14 novembre ore 21:00; venerdì 15 novembre ore 21:00; sabato 16 novembre ore 21:00; domenica 17 novembre ore 18:00.

Si è tenuto stamane, presso la sede di Napoli di Confesercenti Campania, l’importante convegno dal titolo «Il ruolo delle banche territoriali nello sviluppo delle PMI campane mediante il sostegno dello strumento della garanzia MCC». Un argomento di grande attualità: gli istituti di credito forniscono crediti alle imprese grazie all’imprescindibile intermediazione di Confesercenti Napoli e Campania, che forniscono garanzie alle banche sulle imprese e, nel contempo, favorisce le aziende a ottenere i fondi.

Confesercenti Napoli e Campania e la CO.SVI.G. (Consorzio Sviluppo Garanzie), del resto, grazie al sostegno delle banche locali, hanno contributo a erogare oltre 50 milioni di euro ad oltre 12mila imprese campane nel 2019.

Ha aperto il convegno il presidente di Confesercenti Interregionale (Campania e Molise) Vincenzo Schiavo: «Confesercenti è leader nel credito garantito agli imprenditori. In qualità di presidente nazionale Co.Svi.G. mi preme sottolineare che siamo il primo consorzio italiano per le garanzie alle imprese. I numeri parlano chiaro: oltre 45mila imprese per oltre 5 miliardi di euro di garanzie concluse negli ultimi anni sul territorio nazionale. In Campania sono oltre 50 i milioni di garanzie che eroghiamo alle imprese e che garantiscono 3mila posti di lavoro nelle 12mila aziende coinvolte. Confesercenti Campania, dunque, scende in campo per garantire, con l’ausilio delle banche del territorio e con l’ordine dei commercialisti, massima tutela e sostegno alle nostre aziende regionali. Questo perchè crediamo fortemente che il nostro territorio possa avere sviluppo e risorse economiche per far crescere sia la forza lavoro che la nostra economia».

Nel convegno si è sviluppato un focus, insieme agli istituti di credito che in questo momento stanno sostenendo le PMI (piccole e medie imprese campane), sul mutato fabbisogno finanziario delle imprese campane alla luce dei dati consuntivi 2019, con un sguardo alle stime per il 2020. «Il futuro della nostra regione – aggiunge Vincenzo Schiavo - è nella forza delle piccole banche territoriali che stanno tornando ad avere un rapporto diretto con le imprese e sostengono maggiormente le PMI, fornendo massime garanzie di sostegno finanziario all’imprenditore anche in casi di difficoltà».

Al convegno hanno partecipato anche Marco D’Onofrio, direttore Co.Svi.G. Italia, Domenico Ranieri, presidente ODCEC Nola e Luigi Tagliaferro, responsabile banca digitale di Banca Igea: «Confesercenti Campania – ha detto Tagliaferro - ha un ruolo fondamentale per la conoscenza dell'impresa e del tessuto locale, ci coadiuva per avere informazioni più aggiornate possibili sull’azienda ad essa affiliata, al punto che ci consente anche di intervenire in maniera preventiva e non, come succede normalmente, ex post, dopo che si è avverato il problema. Confesercenti Campania ci trasmette la qualità dell’informazione e delle imprese oltre i dati ordinari. La banca e l’impresa talvolta hanno linguaggi distanti, Confesercenti Campania in questo senso ha un fondamentale ruolo di pivot nella relazione perchè consente alla banca di comprendere meglio l’azienda e viceversa».

Come da tradizione, il mese mariano sarà ricco di celebrazioni. A partire dal 1° ottobre, tornerà il “Buongiorno a Maria” (per la cui recita il Santuario ha realizzato un nuovo opuscolo). L’appuntamento con la tradizionale preghiera dedicata alla Madonna è dal lunedì al sabato, alle 6.30 (anche in diretta su TV2000). Il calendario del mese mariano, però, inizierà qualche giorno prima. Dal 27 settembre, infatti, e fino al 5 ottobre, alle 18.00, in Basilica, saranno recitati il santo Rosario e la Novena d’Impetrazione, seguiti dalla celebrazione eucaristica e la Chiusura del Quadro. Venerdì 4, alle 18.00, dopo la Novena d’Impetrazione, ci sarà una speciale Discesa del Quadro della Vergine. Sabato 5, giorno che precede la Supplica, sarà celebrato il 20° dei Venti Sabati del santo Rosario, mentre, alle 20.00, si svolgerà la processione con l’urna contenente le spoglie del Beato Bartolo Longo per le strade principali della città, in occasione della sua festa liturgica. Alle 22, inizierà la Veglia Mariana, animata dalla Pastorale Familiare e della Vita e dalla Pastorale Vocazionale, che accompagnerà i fedeli fino alla celebrazione della santa Messa delle 24.00, presieduta dall’Arcivescovo della città mariana, monsignor Tommaso Caputo.

Domenica 6, sarà celebrata la Supplica. Il rito solenne, che avrà inizio alle 10.30 con la concelebrazione eucaristica, sarà presieduto dal Segretario Generale della Conferenza Episcopale Italiana, monsignor Stefano Russo, Vescovo emerito di Fabriano-Matelica. L’evento sarà trasmesso in diretta televisiva da Canale 21, a partire dalle 10.00.

Nel frattempo, il 30 settembre, inizierà la trasmissione quotidiana in diretta televisiva della santa Messa delle 8.30 dal Santuario di Pompei a cura di Tv2000, l’emittente della Cei. La diretta della celebrazione eucaristica è in programma fino al 2 novembre.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI