Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 18 Settembre 2019

Martina Casaccio: un sogn…

Set 13, 2019 Hits:152 Crotone

Ad Hannam il progetto I l…

Set 04, 2019 Hits:366 Crotone

La Madonna di Czestokowa …

Ago 30, 2019 Hits:503 Crotone

Magna Grecia film Festiva…

Ago 23, 2019 Hits:675 Crotone

Prestigioso incarico all’…

Lug 24, 2019 Hits:1541 Crotone

La Biblioteca Frassati co…

Lug 24, 2019 Hits:1420 Crotone

Taormina Film Fest: il ma…

Lug 08, 2019 Hits:5164 Crotone

A Nicole Kidman il "…

Lug 02, 2019 Hits:1811 Crotone

Barrafranca – Il gruppo A.G.E.S.C.I. Barrafranca1° festeggia il ventennale

Immagine 411

 

Il gruppo Scout A.G.E.S.C.I. Barrafranca 1 ha festeggiato IL VENTENNALE della nascita del loro gruppo a Barrafranca, con tre giornate ricche di attività aperte alla cittadinanza.

Alla presenza del Sindaco A. Ferrigno, del vicario foraneo Don A. Geraci, della Comunità Capi e dei ragazzi appartenenti al gruppo, si è tenuta la cerimonia di titolazione del Largo antistante la Villa Comunale a Lord Robert Baden Powell (fondatore dello scoutismo mondiale) con la messa in posa del suo busto.

Questa azione è stata possibile grazie alla sensibilità manifestata dall’Amministrazione comunale ad una precisa richiesta da parte dei Capi dell’A.G.E.S.C.I. della sezione barrese, Maria Letizia Corso, Andrea Strazzanti e Gaetano La Quatra.

In serata una fiaccolata e un momento commemorativo in ricordo delle vittime dell’alluvione del 1991 in prossimità del Bivio Catena (luogo della tragedia), un corteo molto partecipato sia dai famigliari che dalle Associazioni barresi. Arrivati sul luogo, è stata depositata una corona di fiori da parte del sindaco e dell’Ass. Stella Arena, “Un momento commovente -afferma il primo cittadino- il ricordo va alle sei vittime della tremenda alluvione, avvenimento che funestò il nostro territorio. Alcuni persero la vita, altri, eroicamente ne salvarono molte a costo della loro, come accadde a Salvuccio Nicoletti”. Anche Don A. Geraci ha ricordato quei momenti e rivolge una preghiera a quanti persero la vita ed in particolare ai loro familiari ed a quanti intervenuti affinché tengano sempre vivo il ricordo di queste persone. Il suono delle sirene dei mezzi delle associazioni di volontariato intervenute, scioglie il corteo.

Ad inaugurare la mattina di sabato 15 Ottobre un convegno sulla Geomorfologia del Territorio dal tema “Il rischio Idraulico: da Barrafranca a Giampilieri/Nebrodi”, tenuto presso il Liceo Scientifico ”G. Falcone” di Barrafranca organizzato in collaborazione con l’Ordine Regionale e l’Ordine Nazionale dei geologi e presentato dal Geologo Dott. Maurizio Mulara (Capo Scout). Numerosi i presenti al convegno, professionisti, volontari e studenti, nonchè il Presidente dell’ordine Dott. Gian Vito Graziano, il Sindaco di Barrafranca Angelo Ferrigno, il capo settore alla protezione civile di Barrafranca Arch. F. Costa, il Dott. Mauro Mirci quale delegato del Sindaco di Piazza Armerina Carmelo Nigrelli e il Capo Settore alla protezione civile di Piazza Armerina.

La sera spazio alla musica! Una Vetrina musicale “Talent in Concert” presentata dall’attore Gaetano Ingala ha coinvolto e reso protagonisti artisti emergenti e gruppi musicali provenienti da diverse località della Sicilia tra cui gli “HOT ROD” di Catania, i “CAMPO AVVELENATO” di Piazza Armerina ed i “FIFTY EIGTH” composto dai giovani scout del Gela 4°.

Domenica 16 una mostra fotografica nel Largo Lord Robert Baden Powell ha testimoniato le attività, le esperienze e il servizio svolto dai ragazzi e dai capi durante il Ventennio di attività del gruppo.

“Lo scoutismo fa vivere momenti importanti ed è una palestra che ci dà l'opportunità di imparare a vivere e a divenire buoni cristiani e cittadini, capaci di dare un concreto e gratuito contributo al territorio, facendo scelte consapevoli, coraggiose e rispettose della dignità dell’altro”, queste le parole di Maria Letizia Corso, Capo Gruppo. A concludere i festeggiamenti del ventennale, la celebrazione della SS. Messa in memoria delle vittime dell’alluvione 1991, presenti i familiari di Nicoletti, Tambè e Arena, officiata dal Vescovo Mons. Michele Pennisi che ha invitato la collettività a pregare per le vittime di quella catastrofe. Il Vescovo ha poi elogiato il movimento educativo giovanile, più sviluppato e presente nel mondo: l’A.G.E.S.C.I., facendolo risaltare sotto molteplici specificità e tradizioni, ma sempre tutto legato all'idea originale nata dalle esperienze di vita ed alle ammirevoli intuizioni pedagogiche di Baden Powel, facendo gli auguri per il ventesimo anno di presenza nel territorio.

La giornata si è conclusa con la degustazione dei prodotti tipici barresi, che ha chiuso il sipario dei festeggiamenti del gruppo scout Barrafranca 1°, ad onorare questo momento vi erano il Responsabile della Zona Erea Roberto Ferlante e altri due gruppi scout, il Gela 5° ed il Valguarnera 1°.

I capi gruppo hanno ringraziato l’Amministrazione, l’Ass. Dott.ssa Stella Arena e le associazioni barresi che hanno collaborato all’organizzazione e alla riuscita delle manifestazioni, dando loro un ricordo del ventennale. Il Capo gruppo Andrea Strazzanti conclude dicendo: “Essere scout aiuta a fare rete, comunità e gruppo. Essere scout oggi aiuta a coltivare “alti” obiettivi ed interessi, e contribuisce a distogliere l'attenzione dai propri “piccoli” interessi personali e/o corporativi”.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI