Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 01 Ottobre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:610 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1319 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2059 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1584 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1567 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1529 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1808 Crotone

Promuovere la cultura italiana

Il valore di una terra è ciò che essa offre, corrisponde a ciò che essa sa donare ai suoi uomini, a ciò che regala agli occhi di chi posa lo sguardo sulle sue distese, a chi entra nei suoi musei, a chi assapora i suoi cibi.

L’Italia è una terra di grande cultura. Un patrimonio enorme che si propaga per chilometri, che attraversa le sue città e le coste, i cibi saporiti e le tradizioni. Da Nord a Sud l’Italia è un tesoro. E’ uno scrigno che custodisce al suo interno bellezze rare. E’ un guscio che al suo interno protegge le sue distese pianeggianti, i suoi parchi, le rovine antiche, le architetture Rinascimentali. Camminando tra le sue strade si rivive la storia: ecco che si susseguono i resti delle città colonizzate da greci e fenici, l’età romana, i tratti Medievali, i dipinti del ‘700. E poi ancora grandi nomi, Giotto , Cimabue, Botticelli, Buonarroti, Caravaggio. E passando dall’arte all’ ingegno, l’Italia è la culla di Leonardo da Vinci, Giordano Bruno, Galileo Galilei. L’Italia è la patria di Giulio Cesare, generale, console, dittatore, oratore; è la terra di Mazzini, politico, giornalista e attivista per l’unificazione; è la Madre di Cristoforo Colombo, navigatore ed esploratore; è la casa di Dante Alighieri, poeta eterno.

L’Italia è terra di musica, arte, pittura, scultura, riversate tra i suoi viottoli, che abbracciano città grandiose. E’ la terra di grandi uomini:comandanti, scultori, generali, pittori, musicisti. E’ un patrimonio immenso, che chi ci ha preceduto ci ha regalato con il suo sudore, lavoro, sacrificio. Tutto questo appartiene a noi.

Promuovere e tutelare la nostra cultura non è un diritto, bensì un dovere. E’ qualcosa che dobbiamo al nostro Paese e alle persone che hanno contribuito a renderla tale.

Veniamo identificati come italiani appena varcate le soglie dei confini, riconosciuti per il nostro stile, per la nostra lingua, per la moda, perla nostra gestualità.

La nostra cultura, con annessi e connessi, siamo noi. E’ un tesoro che affascina l’Estero, che ammalia turisti e viandanti, che porta tra le nostre strade occhi curiosi. E’ una folla di stranieri nei ristoranti italiani. E’ il cappuccino sul menù di un Paese del Nord Europa, è la Pizzeria nel centro di Londra, è il nome dei nostri stilisti nelle vetrine francesi, dei nostri cantanti, delle nostre meraviglie naturali conosciute in tutto il mondo.

E’ nostro compito tutelarla: proteggerne l’ ambiente, restaurare e riqualificare gli edifici storici, creare eventi, aprire le porte dei Musei, organizzare giornate di memoria, diffonderne il sapere, vivere le biblioteche, incentivare gli approfondimenti, riconoscere il passato, riabilitare edifici in disuso, avere iniziativa, sostenere i progetti, le idee.

Il nostro è un immenso patrimonio artistico, storico e letterario, che spesso noi stessi non apprezziamo, non comprendiamo, non valorizziamo, non pubblicizziamo.

Sostenere la nostra cultura significa per prima cosa essere dei cittadini fieri, amare il nostro territorio, la nostra lingua, i nostri libri, le nostre opere d’arte, le nostre città. E poi diventarne testimoni. Nel piccolo, portando i nostri figli ai musei, raccontandogli la storia dei grandi uomini, anteponendo un week end nella città a fianco al viaggio versol’ Alaska alla scoperta del mondo, senza prima aver conosciuto quello in cui viviamo.

Proteggere la nostra cultura significa tutelare noi stessi. Possiamo anche emigrare, cambiare cittadinanza, vivere altrove. Ma siamo italiani, e lo saremo ovunque.

Tutto parte da noi. Proteggere la propria cultura significa anche raccontare al mondo non solo dei nostri problemi, ma anche delle cose belle che ci circondano. Significa descrivere il nostro cielo e la nostra arte, le nostre valli e le torri; i fiumi e i palazzi antichi. Tutelare vuol dire amare. Amare qualcosa con i suoi difetti e le sue difficoltà, riconoscendone il candore e le controversie.

Amiamo. Tuteliamo. Sosteniamo.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI