Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 29 Novembre 2020

Inaugurata la settimana della salute

Dall’aria che respiriamo ai cibi che mangiamo; dalla prevenzione del diabete alla valorizzazione dei cibi biologici: sono tanti e tutti legati al benessere i messaggi che campeggiano tra gli stand della Settimana della Salute 2012, che quest’anno si è trasferita nei locali della Vecchia Dogana di via Dusmet. Trentacinque scuole partecipanti e oltre cinquecento studenti hanno animato la prima giornata dell’iniziativa organizzata dall’assessorato regionale alla Salute, dall’Unità Operativa di Educazione alla Salute (Uoesa) dell’Asp Catania e dall’Associazione Italiana Educazione Sanitaria (Aies): «Questa manifestazione – ha commentato il Commissario Straordinario Asp Catania Gaetano Sirna – rappresenta il lungo lavoro frutto della sinergia tra l’Azienda sanitaria etnea e le scuole della provincia, realtà deputate a fare due cose essenziali per la crescita sana delle nuove generazioni: formare e informare sui corretti stili di vita per prevenire e promuovere la salute». A conferma di questa sinergia, stamattina era presente anche il dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale Raffaele Zanoli, che ha ribadito «l’importanza di far diventare i ragazzi soggetti attivi della propria formazione, attraverso il dibattito e il confronto, con la costante collaborazione di adulti esperti».

 

Workshop e seminari caratterizzeranno questa nona edizione dell’evento: «Dai consultori familiari al ruolo dei Sert, ai comitati consultivi aziendali, passando per l’inclusione sociale dei soggetti svantaggiati: tante le tematiche che verranno trattate da esperti del settore socio-sanitario – ha commentato il direttore Uoesa Salvo Cacciola – l’obiettivo è quello di avvicinare gli operatori agli utenti per diffondere e consolidare la cultura della salute legata alle scelte responsabili».

 

Oggi riflettori puntati sull’alimentazione e sull’attività fisica, per ribadire la necessità di una corretta educazione alimentare: «La categoria degli adolescenti è a forte rischio di sviluppare malattie cronico-degenerative, come diabete e malattie cardiovascolari, a causa di abitudini errate – ha sottolineato Daniela Galeoni, dirigente del ministero della Salute – basti pensare che dagli ultimi dati relativi alla Sicilia, emerge che ben il 37% dei bambini è in sovrappeso e obeso; mentre per gli adulti il dato sale fino al 40-46%: numeri allarmanti che devono far riflettere». Considerato che – come ha aggiunto Vincenzo Perciavalle, direttore del Corso di laurea in Scienze Motorie Università di Catania – «nel 1945 l’aspettativa di vita di una donna era di 46 anni, mentre oggi si è praticamente raddoppiata, salendo fino a 89 anni», diventa fondamentale interpretare questo dato non solo in termini di quantità, ma soprattutto di qualità. In questa direzione si muove il progetto “Le ricette della salute” portato avanti dal Sian (Servizio Igiene Alimenti e nutrizione) diretto da Elena Alonzo e riconosciuto a livello nazionale quale modello virtuoso da seguire.

 

Domani, mercoledì 18 aprile, alle ore 9.30, si proseguirà con il seminario sul tema “Accessibilità e diffusione del test HIV. Il ruolo dei Sert, dei consultori familiari e dei servizi “a bassa soglia”. Coordina i lavori: Mario Cuccia (responsabile Servizio Epidemiologia Asp Catania). Interverranno: Riccardo De Facci (vice presidente nazionale Cnca – responsabile Politiche di lotta alla Droga); Maria Stagnitta (commissione nazionale Aids – Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza); Tullio Prestileo (segretario Regionale Anlaids); Guido Faillace (vice presidente nazionale Federserd); Rosario La Spina (capo dipartimento Materno-infantile Asp Catania) e Giovanni Tarditi (educatore professionale Uoesa). Alle ore 16, il seminario sul progetto autismo dell’Asp Catania “Nella Fattoria ci sono anch’io”. Presiede: Gaetano Sirna (Commissario Straordinario Asp Catania); relatori: Giuseppe Fichera (capo dipartimento salute Mentale Asp Catania), Renato Scifo (responsabile progetto Autismo), Vincenzo Papa (presidente associazione “Un futuro per l’autismo Onlus Catania”); Giorgio Salomone (Fattoria Sociale Barcavecchia di Biancavilla) e Cetti Mineo (fattoria Sociale Poggio Rosso di Paternò).

Alle 19,00 la premiazione dei video e consegna degli attestati agli studenti che hanno partecipato ai laboratori multimediali.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI