Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 08 Dicembre 2021

Un convegno sul latte oggi: Nuove Conoscenze e Legislazione

Grande affluenza, oltre le aspettative, e vivace dibattito al Convegno"Latte oggi: Nuove Conoscenze e Legislazione"organizzato dall' Università degli Studi di Catania in collaborazione con Parmalat e Latte Sole,nell'ambito del progetto "Parmalat e l'Università per la Qualità".

Parmalat e Latte Sole, nell'ambito del progetto "Parmalat e l'Università per la Qualità", e con il coinvolgimento del Dipartimento di Scienze delle Produzioni Agrarie e Alimentari dell'Università di Catania (DISPA sez. di Tecnologie Alimentari), hanno organizzato il convegno "Il Latte oggi: Nuove Conoscenze e Legislazione", che si è tenuto il 13 aprile presso l'Aula Magna della Facoltà di Agraria dell'Università di Catania.
All'interno del progetto "Parmalat e l'Università per la Qualità" Latte Sole, leader incontrastata da decenni nel mercato del latte fresco in Sicilia, ha avviato dal 2010  un'attività di collaborazione con  l'Università di Catania che certifica i valori della tabella nutrizionale del Latte Fresco e UHT Sole , al fine di  rassicurare ulteriormente il consumatore. A testimonianza di questo, il consumatore siciliano trova il Logo dell' Ateneo sulla confezione del  Latte Fresco e UHT.
Durante il Convegno "Latte oggi: Nuove Conoscenze e Legislazione" sono stati affrontati i temi del Latte, dal campo alla tavola, spaziando dalla qualità igienico sanitaria e nutrizionale della materia prima e del prodotto finito, al suo valore salutistico e sociale.
Ecco le principali sintesi del dibattito:  
. Prof. Morelli (Preside della Facoltà di Agraria dell'Università Cattolica di Piacenza) afferma cheil latte ha proprietà "funzionali" (termine senza alcun valore legale che indica una proprietà benefica oltre a quella nutritiva), riconosciute dalle più recenti normative europee , essendo il latte una fonte di calcio in grado di contribuire al mantenimento di ossa e denti.
. Prof. Poli(Direttore Scientifico NFI)  dichiara che sempre più studi (osservazionali e di intervento) rilevano un'associazione tra apporto di latte e rischio di essere (o di sviluppare) sovrappeso. I possibili responsabili di tale effetto protettivo possono essere il calcio, contenuto nel latte, e le proteine del siero. La letteratura indica che un adeguato e quotidiano consumo di latte è uno degli strumenti che può aiutare nel controllo dell'intake calorico e del sovrappeso.
. Prof. De Noni(Professore presso DiSTAM, Università degli Studi di Milano) presenta l'attività su cui l'Università sta lavorando da decenni per mettere a punto metodi per determinare indici (markes) che consentono di monitorare e assicurare la qualità del latte.
. Prof.Licitra(Presidente di CoRFiLac)sostiene che una materia prima di ottima qualità permette di avere un prodotto finito di altrettanta elevata qualità.
. Prof Antoniazzi(Professore presso Università degli Studi di Parma),  mostra la nuova legislazione relativa alla nuova etichettatura per una sempre più corretta informazione tesa al consumatore.

Una proficua e vivace collaborazione tra Università e Industria vede il trasferimento dei risultati di queste conoscenze e ricerche nella realtà industriale, che assicurano al consumatore prodotti di qualità sempre più elevata. Parmalat da decenni sta lavorando in questo senso e il progetto Parmalat e l'Università per la Qualità" ne è un importante esempio.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI