Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 21 Ottobre 2021

Caltagirone - Ex macello adesso Casa del teatro

Fra le 22 opere finanziate in Sicilia dall’Unione europea tramite la linea 3.1.3.2, ovvero la “Valorizzazione di contesti architettonici, urbanistici e paesaggistici, connessi alle attività artistiche contemporanee”, c’è il progetto del Comune di Caltagirone che prevede la definitiva trasformazione a centro di aggregazione sociale dell’ex macello del quartiere Semini, già trasformato in Casa del teatro (pressoché pronta) e – negli intendimenti dell’amministrazione comunale - destinato, con queste ulteriori risorse, a divenire sempre più e meglio un “motore” sociale e culturale al servizio non soltanto dei “Semini”, ma dell’intera città. Il nuovo progetto, che ha ricevuto l’ok dell’Unione europea e che adesso dovrà essere trasformato in progetto esecutivo per avere il via libera definitivo all’erogazione delle somme, prevede interventi per 1.100.000 euro capaci di dotare l’ex macello (oggi Casa del teatro) di ulteriori elementi d’arredo, di impianti fotovoltaici e di impianto a rete per la diffusione eternet e intranet da adibire a uso pubblico.

Si punta a realizzarvi la piena climatizzazione e a rendere la struttura assolutamente autosufficiente da un punto di vista energetico. Un altro tassello significativo – come sottolinea il vicesindaco Alessandra Foti – nel recupero e nella valorizzazione di un’area importante.

L’ex macello dei Semini, il quartiere già interessato, in questi anni, da opere di urbanizzazione e riqualificazione, è stato già oggetto di interventi per circa 2 milioni di euro, effettuati in più tranche, che hanno restituito alla zona un immobile di sicura utilità. L'ultimo passo per la messa in funzione della struttura (che quindi è ormai prossima) sono stati la fornitura e posa in opera delle poltrone (176), del palco pedana, del tendaggio e degli altri materiali.

“Questi lavori – commenta il sindaco Francesco Pignataro – ci consentono di dotare il quartiere di uno spazio ampio e attrezzato e di mettere le associazioni nelle condizioni di dispiegare al meglio le proprie potenzialità”. “La Casa del teatro – afferma l’assessore all’Urbanistica Domenico Palazzo - si aggiunge alla ristrutturazione di altri immobili, in modo da aprire l’area in questione alla piena fruizione pubblica”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI