Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 29 Novembre 2020

Presentato il convegno "Catania e l'Unità d'Italia"

Questa mattina, nella sala Giunta di Palazzo degli Elefanti, il sindaco, Raffaele Stancanelli, ha presentato il convegno "Catania e l'Unità
d'Italia", che si svolgerà il 17 e il 18 febbraio prossimi. Alla conferenza erano presenti anche l'assessore alla Cultura, Marella Ferrera, il preside
della Facoltà di Scienze Politiche, Giuseppe Barone, la professoressa Pina Guccione Lisi, presidente dell'Unitre di Catania.
Il convegno, organizzato dall'Amministrazione comunale insieme alla Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Catania e all'Unitre, intende celebrare i 150 di fondazione dello Stato italiano. “Sono molto soddisfatto della sinergia con l’Università catanese – ha detto il sindaco Stancanelli - Questo convegno dimostra che i Comuni sono molto attenti al tema dell’unità d’Italia e intendono celebrare questa importante ricorrenza con una due giorni che racconterà nel modo più completo la storia della nostra città e il processo di unificazione del nostro Paese”.
“Catania e l’Unità d’Italia (1848-1865)”, si terrà il 17 febbraio presso l’Aula Magna del Rettorato e il 18 febbraio presso la Facoltà di Scienze
Politiche. Nel corso dei lavori verrà raccontata la storia di Catania nella complessa fase di transizione tra il vecchio e il nuovo Stato e si
ricostruiranno vicende ed episodi dell’ unificazione, con uno sguardo rivolto alla storia politica, economica, sociale e militare. Attraverso l’utilizzo di
nuove fonti documentarie si sveleranno gli avvenimenti di spicco del periodo che va dal 1848 al 1865, per cogliere la trama complessa di luci ed ombre su cui si è costruita l’identità nazionale nella città. In quest’ottica ampio spazio sarà dato all’approfondimento di alcuni nodi salienti della vicenda catanese : il “decollo” ottocentesco, il governo locale prima e dopo il 1860, le trame cospirative liberali e borboniche, il ruolo dell’Università e delle donne nel Risorgimento.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI