Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 17 Agosto 2017

Caltagirone - 2,6 milioni di euro per la ristrutturazione dell'ex Casa delle fanciulle

Transito dei veicoli a senso unico alternato (con la presenza di un semaforo che aiuterà a regolare il flusso dei mezzi), in prossimità del cantiere, per consentire l'esecuzione dei lavori che riguardano l'ex Casa delle fanciulle, l'immobile di via Santa Maria di Gesù, di proprietà del Comune, che è destinato a diventare un centro specializzato di accoglienza di minori stranieri non accompagnati (è indicato come uno dei 30 progetti più significativi finanziati in Sicilia nell'ambito del Pon sicurezza). A disporlo, da lunedì 20 febbraio e per almeno sei mesi, è un'ordinanza del sindaco Francesco Pignataro.
L'immobile è interessato da lavori in corso per 2,6 milioni di euro. Esso si sviluppa su tre piani oltre a un seminterrato e conta anche su un rustico vicino, per complessivi tremila metri quadrati circa. Prevista la realizzazione di laboratori per la lavorazione di pietre dure, l'artigianato orafo, la falegnameria e la ceramica, una sala espostiva, altri spazi per le attività comuni e per quelle destinate all'accoglienza, una sala conferenze con 220 posti, 30 stanze per ospitare 88 minori, la lavanderia e la stireria, la cucina e la sala mensa, oltre a un ascensore per assicurare i collegamenti fra i piani, nuovi arredi e attrezzature varie.
“Qualche piccolo disagio, per il cui superamento confidiamo nella collaborazione dei cittadini – afferma l'assessore ai Lavori pubblici Mario Polizzi -, sarà abbondantemente compesnato dall'effettuazione di interventi attesi e di sicura utilità, con cui aggiungere un altro, importante tassello al mosaico delle iniziative portate avanti per riqualificare importanti immobili”.    
“Si tratta – sottolinea il sindaco Pignataro, riferendosi al costruendo centro – di una scommessa di notevole portata per interpretare sempre meglio le nuove necessità, coniugandole con l'impegno delle tante professionalità che la nostra cittadina esprime in questo comparto”.
“Costruiamo – sottolinea l'assessore alle Politiche sociali Cristina Navarra -  un modello d'inclusione diffusa e per piccoli gruppi, ponendo così le basi per un'accoglienza vera degli immigrati nella nostra comunità”.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI