Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 11 Luglio 2020

I nidi d'infanzia di Caltegirone a L'Aquila

Il Comune di Caltagirone, con il coordinatore pedagogico dei nidi d'infanzia Gianfilippo Vispo, parteciperà, su invito dell’amministrazione cittadina,  a L’Aquila, venerdì 3 e sabato 4 febbraio, al seminario di studi “Tempo, Territorio, Emozioni, la ricetta dell’identità”, organizzato dal Comune dell’Aquila - Settore Politiche Sociali – Diritto allo Studio, in collaborazione con il Gruppo nazionale Nidi e Infanzia, le regioni Abruzzo e Sicilia e l'Università degli Studi dell’Aquila (Uoc neuropsichiatria infanzia e adolescenza). A quasi tre anni dal terribile sisma che ha tragicamente colpito la città abruzzese, i servizi educativi di nido d’infanzia, alla cui riapertura ha contribuito anche la comunità calatina attraverso la raccolta fondi “Bambini per l’Aquila. Noi Ci Siamo”, s'interrogano su quali strategie educative si possano attivare al fine di ritrovare una “perduta identità”.
Al seminario, che rientra nelle esperienze delle buone prassi degli scambi pedagogici interregionali a cui Caltagirone partecipa negli ultimi anni, l’intervento del pedagogista, sul tema “Il territorio racconta la nostra identità”, sarà la sintesi dei processi politici, educativi e culturali di coordinamento pedagogico in atto nei nidi comunali Arcobaleno, I Folletti e Peter Pan.
“La città di Caltagirone, - sottolinea l’assessore alle Politiche sociali Cristina Navarra - ancora una volta contribuisce al dibattito regionale e nazionale sulle identità e sui riconoscimenti dei servizi rivolti alla primissima infanzia, puntando sempre più la propria attenzione su una specifica identità culturale dell’infanzia”.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI