Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 25 Novembre 2020

Antiabusivismo: pattuglie di polizia municipale aggredite stanotte nel centro storico

Cinque ispettori di polizia municipale feriti e due giovani catanesi fermati. Questo il bilancio di una violenta aggressione subìta da due pattuglie della polizia municiaple di Catania poco prima di mezzanotte in via di Sangiuliano mentre stavano svolgendo attività di controllo antibusisvismo nei confronti di immigrati irregolari, uno dei quali stava per essere condotto in caserma per gli accertamenti di legge. Un numeroso gruppo di persone ha cominicato a inveire contro la polizia municipale arrivando a vie di fatto contro un'ispettrice e un altro collega giunto in soccorso della stessa, permettendo così al venditore abusivo di fuggire con tutta la merce. Ne è scaturita una violenta collutazione seguita al tentativo di accerchiamento del gruppo di violenti aggressori delle pattuglie di polizia municipale che si è conclusa con il fermo di due giovani, i quali, su disposizione del magistrato di turno sono stati condotti agli arresti domiciliari.
In mattinata il sindaco Raffaele Stancanelli ha espresso solidarietà e vicinanza dell'Amministrazione agli ispettori: “Quello che è accaduto è un fatto molto grave. I vigili stavano facendo il loro dovere per contribuire alla lotta all'illegalità e all'abusivismo che quest'amministrazione ha intrapreso e sono stati aggrediti non da extracomunitari, ma da altri catanesi che volevano impedirgli di fare il loro lavoro. Mi sono già messo in contatto personalmente con le persone aggredite,esprimendo la mia solidarietà e quella di tutti i catanesi perbene che sono poi la stragrande maggiornza. Non è accettabile che il nstro lavoro e quello delle forze dell'ordine incontri ostacoli di questo tipo. Se vogliamo che Catania rinasca, come spesso sentiamo chiedere da più parti, dobbiamo collaborare tutti. Il lassismo che aveva preso la mano a questa città impone la necessità di ripristinare in tutti il giusto senso civico, questa è la strada che noi vogliamo continuare a percorrere, costi quel che costi. Con sacrificio e abnegazione stiamo facendo il nostro dovere ma è indispensabile che ognuno faccia la propia parte se vogliamo sentirci orgogliosi di setntirci catanesi”.
Solidarietà è stata espressa anche dall'assessore alla polizia municipale Massimo Pesce e dal comandante della polizia municipale Alessandro Mangani che hanno evidenziato il grande spirito di sacrificio del personale di PM: “Le manifestazioni di intolleranza -ha detto l'assessore Pesce- pervengono purtroppo proprio da quei cittadini  ai quali si vuole restituire condizioni di legalità, e per la sicurezza dei quali ogni giorno la Polizia Municipale svolge un lavoro con impegno costante nonostante la nota insufficienza di personale”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI