Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 10 Agosto 2020

San Gregorio di Catania - Approvata adesione Consorzio Mare dell’Etna. No all’aumento della Tia

Il Consiglio Comunale di San Gregorio riunito nel corso della seduta  del 9 gennaio 2012 ha approvato l’adesione al consorzio “Il Mare dell’Etna” che da vita all’omonimo distretto turistico. Si tratta di distretti che possono essere promossi da enti pubblici o privati che comprendono ambiti territoriali appartenenti anche a più provincie. Aderire al consorzio significa poter accedere a finanziamenti che possano valorizzare il territorio attraverso la presentazione di progetti integrati. I distretti possono essere caratterizzati da qualificate offerte di attrazioni turistiche o di beni culturali e ambientali. Attraverso il consorzio è possibile promuovere prodotti tipici, dell’agricoltura e dell’artigianato locale. Con tale progetto si può valorizzare il territorio per consolidare e migliorare l’offerta turistica dello stesso territorio sangregorese. Con adeguati investimenti infatti il Comune di San Gregorio potrà potenziare il paese rilanciandolo in una chiave nuova. Il progetto è risultato secondo nella gratulatoria generale regionale. Fanno parte di questo progetto (società consortile mista), che è riservato per il 65% ad enti pubblici ed il 35% ai privati, 20 comuni. “Abbiamo voluto cogliere l’opportunità fornita dal bando regionale per aderire alla convenzione tra i 20 comuni – ha specificato il Sindaco Remo Palermo - e con questo offrire alle associazioni e agli esercizi turistico commerciali l’opportunità di entrare in un vasto circuito che potrà fornire chance importanti di lavoro e un importante ritorno economico nonché maggiore visibilità per i nostri beni ambientali e architettonici”.

Invece nel Consiglio Comunale che si è svolto ieri non è stato approvato il punto all’ordine del giorno che prevedeva il nuovo regolamento della gestione dei rifiuti ed il paino tariffario 2012. Secco no quindi  all’aumento del 15% della Tia previsto nelle bollette del 2012. La proposta è stata bocciata con 8 astenuti  e 7 favorevoli su 15 presenti. Alla seduta del Consiglio era presente anche il Geometra Angelo Liggieri commissario liquidatore della Simeto Ambiente. Liggieri ha illustrato il nuovo regolamento ed il passaggio dalla Tia1 alla Tia2 che ha come caratteristica il recupero all’interno dell’intera tariffa della voce iva. “Nel corso del dibattito – ha dichiarato il Sindaco Avvocato Remo Palermo - è emerso che il Comune di San Gregorio è l’unico che ha azzerato i costi del servizio rifiuti per gli anni dal 2004 al 2010 e che dal 2007 al 2010 deve ancora essere incassata una percentuale intorno al 30% delle fatture Tia e che questi dati positivi hanno portato il Comune etneo ad essere in credito nei confronti della Simeto ambiente. L’impegno è stato che nei prossimi giorni si procederà ad una proposta consigliare di piano di riparto che materialmente porterà la Simeto Ambiente a riversare le somme di cui il Comune è creditore nelle casse comunali. La nostra Amministrazione proseguirà nella campagna di sensibilizzazione della raccolta differenziata e preannuncio che dal 1° Marzo si procederà alla raccolta porta a porta che interesserà tutta la zona nord del paese”

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI