Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 07 Marzo 2021

Regolamento edilizio, i professionisti chiedono riscontro

La proposta di nuovo Regolamento Edilizio per Catania redatta dagli Ordini provinciali degli Architetti e degli Ingegneri e dall’Ance Catania prosegue il suo percorso all’interno degli uffici di Palazzo degli Elefanti. Dopo la presentazione al sindaco Raffaele Stancanelli e l’illustrazione ai cittadini - avvenute il 10 ottobre 2011 - e dopo un recente incontro con la Commissione Urbanistica guidata da Alessandro Porto, ieri pomeriggio i rappresentanti dei tre enti proponenti hanno incontrato il presidente del Consiglio comunale Marco Consoli e i capi di alcuni Gruppi consiliari (Sebastiano Condorelli, Rosario D’Agata, Salvatore Di Salvo, Gemma Lo Presti, Puccio La Rosa, Valeria Sudano).

L’incontro è stato l’occasione per ribadire che tale proposta – rivolta inoltre a tutte le amministrazioni della provincia – «è un dono che i professionisti catanesi, senza alcun interesse personale, hanno voluto consegnare alla città con puro spirito di servizio nei confronti della comunità catanese. Partendo dal documento degli uffici comunali di Urbanistica, il nostro intento è quello di suggerire un regolamento dinamico, con criteri semplici e univoci, che migliora l’applicabilità tecnica delle regole e suggerisce linee guida utili nel tempo e naturalmente nello spazio» hanno affermato i presidenti degli Architetti Luigi Longhitano e degli Ingegneri Carmelo Maria Grasso, e il componente del Consiglio direttivo dell’Ance Catania Domenico Reina, accompagnati dai tre redattori della proposta Angelo Buccheri (Architetti), Bruno Maccarrone (Ance) e Giuseppe Platania (Ingegneri), dal segretario Ingegneri Aldo Abate, dal presidente della Fondazione Ingegneri Santi Maria Cascone, e dai consiglieri degli Architetti Giuseppe Cantarella e Salvo Fiorito.

«Chiediamo al Consiglio comunale di darci un riscontro - hanno continuano i professionisti - e di avere il coraggio di intervenire su uno strumento così importante e delicato per il nostro Comune: in questi giorni è più che mai attuale poiché è al vaglio il nuovo Piano regolatore generale, a cui il Regolamento edilizio, per ovvie ragioni, è strettamente collegato».

I capi delle forze politiche del Consiglio hanno affermato all’unanimità «la serietà e l’indiscusso valore tecnico della proposta. Una tale collaborazione onesta e armonica tra Ance, Architetti e Ingegneri, è un avvenimento straordinario per ogni città e dunque un’occasione preziosa per Catania, da valutare in tempi strettissimi. Urge quindi un incontro costruttivo tra i tecnici dell’Amministrazione comunale e quelli dei tre enti proponenti».

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI